Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

Ogni Comune, su base volontaria, ospiterà al massimo 2,5 immigrati ogni mille residenti e per ogni richiedente asilo il Comune stesso riceverà 500 euro di “indennizzo”. E’ questo il piano per affrontare l’emergenza immigrati che oggi è stato condiviso tra prefettura e Anci, l’associazione dei sindaci. Nei prossimi giorni si svolgerà la riunione del “Tavolo di coordinamento regionale per fronteggiare il flusso straordinario di cittadini extracomunitari” e in videoconferenza ci sarà anche il ministro dell’Interno che fornirà “un ulteriore supporto operativo all’attuazione del piano”, spiega la prefettura di Bari.\r\n\r\nAlla riunione, presieduta dal prefetto Carmela Pagano, ha partecipato il sindaco Antonio Decaro, presidente nazionale dell’Anci, oltre ai sindaci dell’area metropolitana o loro rappresentati e i commissari straordinari dei Comuni di Cassano delle Murge e Molfetta.\r\n\r\nIl piano prevede anche una “clausola di salvaguardia”: in sostanza i paesi che già ospitano il numero massimo di immigrati saranno esentati da nuove assegnazioni. Al momento sono due: Cassano Murge e Sannicandro di Bari.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui