Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Lezione di cucina per pazienti affette da carcinoma mammario, realizzata con il sostegno di S.G. Komen Comitato Puglia: l’iniziativa prevede circa 4 ore da condividere insieme, a parlare di sana alimentazione e a cucinare. L’evento si terrà alle 15.30 presso Corte Bracco dei Germani a Corato.

Le docenti

La parte teorica della lezione sarà tenuta dalle dottoresse Maria Grazia Forte, chirurgo, specializzato in dietologia e nutrizione clinica e oncologia integrata e Elisabetta Sbisà, biologo molecolare, primo ricercatore dell’ITB-CNR di Bari che studia da diversi anni geni oncosoppressori.

Gli chef

La parte pratica, sarà curata dagli chef della scuola di cucina Apulian Natural Cookery School, la scuola di cucina e alimentazione naturale fondata da G. Adolfo Sbisà.  Seguirà la degustazione dei piatti preparati insieme. Parteciperanno alla lezione il Presidente del Comitato Puglia della S.G. Komen il Prof. V. Lattanzio, la dott.ssa A. Guerrieri e il dott. G. Palmiotti.

Il progetto

La lezione è stata ideata per le donne colpite da carcinoma mammario in fase di trattamento chemio e radioterapico e fa parte del progetto dal titolo:

“Il supporto nutrizionale a pazienti con cancro alla mammella in fase pre, durante e post chemioterapia: dalla teoria alla pratica” progetto realizzato grazie ad una erogazione liberale della S.G. Komen Italia.

Il progetto si articola in più fasi:

-visite mediche per valutare le condizioni generali e prescrivere la dieta personalizzata,

-incontri durante i quali si forniscono nozioni sull’alimentazione corretta per il loro stato di salute,

-lezioni pratiche di scuola di cucina.

l progetto ha come obiettivo quello di fornire alle pazienti affette da tumore alla mammella in fase pre-durante e post terapia chirurgica e farmacologica un supporto nutrizionale perché, durante le terapie oncologiche, un’alimentazione guidata è importante quanto una chemioterapia ben modulata; la manipolazione nutrizionale della cellula neoplastica può aumentare l’efficacia della chemioterapia e ridurne gli effetti collaterali

I pazienti oncologici, in fase pre, durante e post terapia chirurgica e farmacologica, hanno la necessità di nutrirsi in maniera diversa seguendo una dieta mediterranea modificata.  Gli alimenti giusti diventano parte integrante della terapia. Pochissimi pazienti ne sono consapevoli e per questo motivo c’è una esigenza prioritaria di realizzare incontri e lezioni di cucina a loro dedicati per fornire non solo lo schema alimentare personalizzato, ma anche i mezzi per poterlo attuare senza rinunciare al piacere della buona tavola. Uno strumento di cura quindi, nella fase della malattia e di stile di vita nell’alimentazione futura.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui