Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Il cocktail (di)vino è dolce, fresco, fruttato. Una brezza di sapori estivi.

Ingredienti

  • 1/2 lime
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 fetta di arancia
  • 50cl di vino primitivo
  • 20cl di cointreau
  • 20cl di succo d’arancia

Preparazione

Pestare insieme il lime, la fetta di arancia e lo zucchero di canna. Aggiungere il primitivo e shackerare con ghiaccio. Versare nel bicchiere da vino con tecnica shake and strane. Aggiungere succo d’arancia e cointreau.

Da sapere sul Vino Primitivo

Il Primitivo è un vitigno rosso italiano, diffuso sopratutto nella provincia di Taranto, particolarmente a Manduria (da cui prende il caratteristico nome di “Primitivo di Manduria”) e a Maruggio, Sava, Avetrana Lizzano, Torricella, Fragagnano, San Marzano, Laterza nel basso brindisino e nel leccese. Probabilmente il nome deriva dal suo particolare ciclo biologico (fioritura, maturazione, …) precoce, infatti viene vendemmiato normalmente nelle prime settimane di settembre.

Tuttora è principalmente conosciuto con il nome di Primitivo di Manduria, divenuto celebre in tutto il mondo grazie alle particolari caratteristiche climatiche del territorio. Questo vitigno è principalmente coltivato in questa zona e lo si può trovare nelle zone periferiche della città, nelle vicinanze della macchia mediterranea, e in prossimità del mare. Grande rilevanza ha la sua forma di coltivazione ad alberello che un tempo veniva utilizzata maggiormente, infatti sono piante non innestate (a differenza di molti altri tipi di coltivazione): sono stati trovati vigneti che avevano anche 80 anni di vita. Un vecchio vigneto di alberello di Primitivo produce in media dai 20 ai 25 quintali per ettaro.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui