Adesivi, bonus economici e nuove campane: così la Puglia aumenterà il tasso di riciclo del vetro. Dopo l’incremento del dieci per cento registrato nel corso dell’ultimo anno e la raccolta di 6.859 tonnellate di vetro, il Consorzio per il recupero del vetro (CoReVe) dà il via a un nuovo “Piano straordinario incentivazione Sud”, per migliorare ancora i dati di raccolta e riciclo del vetro. Per incentivare cittadini e istituzioni a fare sempre meglio, il consorzio metterà a disposizione dei fondi finalizzati sia a comprare nuovi contenitori per la raccolta sia a potenziare la campagna di sensibilizzazione. L’obiettivo comune per tutta la Puglia: arrivare a riciclare quest’anno il 30 per cento in più rispetto al 2016, per un totale di 21mila tonnellate. Per raggiungere il risultato basterebbe che ogni abitante della regione riciclasse due imballaggi in più al mese. Questo comporterebbe anche una più alta premialità: se il vetro raccolto aumenterà del 10 per cento per ogni tonnellata ci sarà un bonus di 14 euro, che andrebbe a sommarsi ai 37 circa già previsti in base all’accordo quadro Anci-Conai.
Considerando il mancato costo di smaltimento in discarica, il beneficio complessivo per la Puglia sarebbe di circa 1 milione e 200mila euro. Se, invece, si riuscisse ad arrivare all’obiettivo del 30 per cento, la Puglia godrebbe, fra risparmio di smaltimento e bonus, di circa 4 milioni euro.

La campagna di sensibilizzazione e il porta a porta

“Già da qualche giorno abbiamo cominciato ad applicare sulle campane per la raccolta del vetro e sui cassonetti verdi gli adesivi realizzati dal CoReVe in sinergia con l’Anci – ha dichiarato Pietro Petruzzelli – per spiegare esattamente quali sono gli imballaggi di vetro che possono essere conferiti nelle apposite campane e quali gli oggetti considerati “intrusi” e che pertanto vanno gettati nei bidoni dell’indifferenziato”. “Dobbiamo fare di più – aggiunge l’assessore – perché una corretta raccolta differenziata ci aiuta ad ottenere corrispettivi economici più alti dal CoReVe e, allo stesso tempo, a rispettare l’ambiente. Per questo insisteremo nel chiedere a tutti i cittadini di prestare maggiore attenzione e di aiutare la città a crescere”.
“Questo è un percorso lungo – conclude il sindaco Antonio Decaro – che si compone di una serie di fattori complementari su cui noi stiamo provando a lavorare anche con l’aiuto prezioso di CoReVe per quanto riguarda la raccolta di una delle frazioni più importanti come il vetro. Contiamo, con l’introduzione del porta a porta, di poter fare un passo avanti importante su questo fronte in modo da trainare la crescita della raccolta in tutti gli altri Comuni dell’area metropolitana”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here