“Stiamo mantenendo le aspettative – spiega Mimmo Loiacono, organizzatore del Villaggio del Gusto – il pubblico ha recepito la nostra offerta perché si rende conto di avere di fronte prodotti selezionati con un occhio di riguardo per l’aspetto igienico”.

Oggi, 9 maggio, è il giorno finale della terza edizione del “Villaggio del gusto 2017 – per baresi e forestieri” in piazza Diaz: 19 stand (con 10 espositori “food” di Bari e provincia insieme a 9 birrifici a km zero per 31 differenti tipologie di bevande alcoliche).

Una scelta vasta, nel segno della legalità, che riesce a soddisfare tutti i gusti a prezzi popolari. Dalla porchetta di Grumo, ai panini di pesce. Dalle carni podoliche cotte alla brace, ai panzerotti. Dalla pizza tipica barese, ai dolciumi della provincia di Foggia e Noci. “Quest’anno l’offerta è cresciuta”, aggiunge Roberto Capobianco, Cantieri del gusto. “Siamo molto soddisfatti del nostro lavoro – segue Michele Pesola, pizzeria Sonnino – dopo quasi 900 anni possiamo portare la pizza in strada, per noi è importante anche per ampliare le conoscenze di prodotti e clientela”. “Quando assaggiano un prodotto artigianale ritornano nella stessa serata per provare altri sapori”, conclude Alessandro Liberio, Beer-Oz.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here