Cabtutela.it
aqp.it
ferrovieappulolucane.it

Manca poco all’avvio ufficiale dei saldi, previsto per la Puglia, per il primo di luglio. Ma in realtà nei negozi baresi le svendite sono già cominciate e da tempo. Camuffate come “crazy days”, con indicazioni su vetrine alquanto particolari, con percentuali di sconto sistemate persino capovolte, il tutto per non incorrere nelle multe per “saldi anticipati”, ecco le svendite in centro e in periferia: i negozianti baresi stanno provando davvero di tutto per attirare fin da una settimana prima i loro clienti.

Gli sconti alla cassa o, in alcuni casi, già indicati su cartellini sono partiti. Si tratta di percentuali che sfiorano persino il 50 per cento. Sono decine le vetrine già allestite, che invitano i clienti proponendo percentuali di svendite convincenti. “Non c’è altra scelta – spiegano i negozianti – da una parte non è giusto fare pagare un capo di più quando tra meno di una settimana arriveranno i saldi. Dall’altra dobbiamo contrastare l’avanzare del web”.

Ci sono decine di siti di abbigliamento che stanno lanciando in questi giorni i cosiddetti “crazy days” o “crazy week”: formule speciali che permettono di usufruire di sconti su determinati prodotti.

 Insomma, Bari e i baresi i saldi li hanno già cominciati.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui