Cabtutela.it
acipocket.it

“Degrado e mancanza di sicurezza in una culla storica di Bari, tanto da essere candidata a “luogo della memoria della tragedia dello sradicamento per motivi bellici” e ricevere, per questa iniziativa, il plauso del Presidente Juncker della Commissione Europea. Eppure, il “Villaggio Trieste”, realizzato nella seconda metà del Novecento per ospitare i profughi e i rimpatriati della II guerra mondiale, versa oggi in pessime condizioni ed è per questo che ho depositato un’interrogazione diretta al presidente della Giunta regionale e all’assessore alle Politiche abitative”.
Lo dichiara il consigliere regionale di Forza Italia, Domenico Damascelli. “Il Villaggio – aggiunge – fu pensato per donare nuove abitazioni a profughi e rimpatriati provenienti da Istria, Fiume, Dalmazia, Balcani, Romania, Grecia, Turchia, isole dell’Egeo, Africa e Abruzzi. Oggi è l’Arca Puglia, Agenzia Regionale per la Casa, ad avere la gestione di tutta la viabilità automobilistica e pedonale, del verde e dell’illuminazione nel quartiere. Un luogo ultimamente bersagliato da atti vandalici, scritte ingiuriose che imbrattano le mura dei palazzi e che offendono la memoria di una storia che andrebbe invece rievocata per promuovere il valore della pace. Situazioni incresciose che trovano terreno facile, vista la scarsissima illuminazione notturna e l’assenza di telecamere di sorveglianza ed altri strumenti indispensabili per garantire la sicurezza dei cittadini. Attualmente le strade, i marciapiedi, l’impianto elettrico e la vegetazione versano in uno stato di grave degrado, dovuto alla mancata manutenzione da parte dell’Arca, nonostante le reiterate richieste d’intervento da parte dei residenti, che più volte hanno segnalato la pericolosità dei pali dell’illuminazione pubblica, ormai arrugginiti, cadenti e pericolanti. Nell’interrogazione, dunque, chiedo alla Giunta regionale se intenda porre in essere gli interventi necessari a ripristinare il decoro nel Villaggio ma anche per garantire un clima di sicurezza all’interno del quartiere. Un quartiere – conclude Damascelli – che raccoglie una parte essenziale del passato del nostro Paese e che oggi è al centro dell’attenzione dei media nazionali per i valori che rappresenta: anche la Regione Puglia ha l’obbligo di fare la sua parte”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui