Cabtutela.it

Termineranno entro metà ottobre gli interventi relativi al parco che sorgerà in via Gargasole, nella ex Caserma Rossani. Lo spazio è stato completamente perimetrato ed è stata quasi ultimata la recinzione con pannelli al fine di delimitare l’area verde, che sarà attrezzata e piantumata a cura delle associazioni e dei comitati di cittadini che si aggiudicheranno il bando pubblicato dall’assessorato all’Urbanistica per selezionare i progetti da realizzare nell’ambito del percorso di rigenerazione creativa e partecipata del futuro parco.

Allo stesso tempo è stata quasi completata la recinzione sul lato di via Gargasole, mentre la finitura con intonaco del muretto è attualmente in corso. Terminata anche la rampa per disabili, dotata di corrimano laterale, ed è stato realizzato il cancello per l’ingresso carrabile destinato ad eventuale carico e scarico dei materiali all’interno dell’area. Fra qualche giorno, invece, sarà montata la porzione mancante della ringhiera della scaletta di accesso.

“Stiamo procedendo con una serie di lavorazioni di dettaglio – ha dichiarato l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, che questa mattina si è recato sul cantiere – e, grazie al ribasso d’asta, interverremo anche su un piccolo manufatto in muratura esistente, attualmente in stato di degrado, che sarà possibile riqualificare e destinare a vano deposito per gli attrezzi e i materiali da custodire sul posto. Quanto alla rete sovrastante il muro che separa l’area dalle abitazioni private, sarà presto sostituita e verrà eliminato il vecchio filo spinato, così da non presentare rischi per quanti frequenteranno l’area. Durante i lavori saranno completate anche le due porzioni mancanti di marciapiede in corrispondenza dell’accesso carrabile e di quello pedonale”.

“Con l’abbattimento del muro e attraverso i piccoli interventi infrastrutturali in corso – commenta l’assessora all’Urbanistica Carla Tedesco – l’area è stata resa accessibile e fruibile. All’esito del bando, attualmente in corso, rivolto alle associazioni, saranno attivati i workshop che coinvolgeranno tutti i cittadini che vorranno partecipare alla costruzione di arredi per il giardino, alla piantumazione di alberi e cespugli e alla decorazione della recinzione. Vogliamo che il parco di via Gargasole sia un luogo denso di relazioni, per questo prenderà forma attraverso le azioni dei cittadini che hanno fortemente voluto l’apertura di quest’area”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui