I carabinieri di Molfetta hanno arrestato un pregiudicato di 43enne originario di Bari, da anni trapiantato nella cittadina a nord del capoluogo, perché deteneva illegalmente, in un locale seminterrato, utilizzato come dimora, due pistole prive di matricola, provviste del relativo munizionamento. Il revolver calibro 9 e la pistola semiautomatica marca Dreyse calibro 7.65 sono stati rivenuti in un borsone, celato nell’armadio dell’angustio locale.

L’uomo, che non ha saputo dare giustificazione dell’illecito possesso delle armi, è stato arrestato e rinchiuso ne carcere di Trani con l’accusa di detenzione abusiva di arma clandestina. Le armi, sequestrate, verranno sottoposte ad accurate analisi finalizzate a comprendere se le stesse siano state già utilizzate in altri fatti criminosi.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here