Cabtutela.it
revolution-academy.it

Un nuovo mercato, con 72 box e anche un presidio della polizia locale. Presentato ieri pomeriggio dagli assessori ai Lavori pubblici e allo Sviluppo Economico, Giuseppe Galasso e Carla Palone, agli operatori del mercato di via Pitagora a Japigia, il progetto del nuovo mercato che sarà messo a gara entro l’anno.

Ci saranno 72 box caratterizzati da colori differenti a seconda delle merci da esporre: 16 per prodotti ittici, 4 per carni, 4 per salumi e 48 per frutta e verdura. Saranno annessi alla struttura 12 posteggi per ambulanti su furgone, un piccolo fabbricato per i servizi igienici, un box informazioni e per il presidio di Polizia locale, un locale e-commerce per gli esercenti e un bancomat.

L’amministrazione comunale, in più occasioni, aveva preso l’impegno di sbloccare la progettazione, superando tutti quegli aspetti che non avevano consentito di conseguire la validazione del precedente progetto definitivo. Per questo motivo i tecnici della ripartizione hanno lavorato dedicandosi prioritariamente alla definizione delle modifiche al progetto, molto atteso dall’intera comunità, sia dei residenti che dei mercatali, interessata nella stessa misura alla risoluzione di problematiche rimaste in sospeso da tempo per diverse ragioni.

“Dopo aver perfezionato il comodato d’uso delle aree esterne alle case di Arca Puglia (ex Iacp), aver disostruito con una pulizia straordinaria la fogna bianca di via Pitagora ed aver sistemato l’area parcheggio ad angolo tra via Peucetia e via Pitagora, in corso di ultimazione in questi giorni, – spiega l’assessore Galasso -, ora ci stiamo concentrando su questo progetto che permetterà di rimuovere dalla strada uno dei più importanti e frequentati mercati quotidiani che ancora si svolge all’aperto”.

“Gli operatori sono soddisfatti del progetto che gli abbiamo presentato e hanno richiesto alcune modifiche che con gli uffici tecnici riusciremo a portare a termine – conclude l’assessora Palone -. Con loro interloquiremo fino alla conclusione di questa vicenda. Uno per volta stiamo mettendo insieme i pezzi del Piano comunale dei mercati che ha, come obiettivo ultimo, quello di riqualificare tutte le strutture cittadine, sia dal punto di vista delle condizioni fisiche delle aree e delle strutture sia dando nuove opportunità agli operatori mercatali, che in questo modo potranno migliorare le loro condizioni di lavoro”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui