Cabtutela.it
acipocket.it

Proteste a Madonnella per la presenza del set cinematografico del film “Figli” da quasi una settimana. Le strade chiuse al traffico, i divieti di sosta per interi isolati e l’abbattimento di alcuni alberelli su corso Sonnino sono tra le cause del malcontento dei residenti. Che ieri hanno cominciato ad urlare dai balconi il loro dissenso. “Qui in via Rodi – ci raccontano – sono giorni che stiamo senza luce in strada, così come in tutto il quartiere di sera non c’è un vigile e poi vengono a girare un film e si mobilita il mondo”. “Non siamo contrari a questi eventi – ci racconta un altro residente – ma bisogna predisporli con maggiore criterio. Sembra un’invasione e noi residenti stiamo subendo notevoli disagi”.

Il film è prodotto dalla società cinematografica “Bibi Film”, per la regia di Giacomo Campiotti, con protagonisti Alessandro Preziosi e Nicole Grimaudo insieme a Federico De Cola, Carmine Bruschini e Francesco Colella. Il film è tratto da storie vere prodotte dal protocollo “Liberi di scegliere”, che da anni offre la possibilità a tanti ragazzi che hanno deciso di allontanarsi dalla criminalità.

Il commento del regista sul film in produzione

“Personalmente sono contrarissimo, non come regista ma come uomo e come padre, alla rappresentazione dei criminali che poi spesso diventano dei modelli per i ragazzi, perché in maniera pericolosa e irresponsabile vengono rappresentati molto fighi e spregiudicati, ma viene raccontata poco la miseria umana che c’è dietro: la povertà umana e spirituale profonda, e l’infelicità che queste persone vivono”. E’ il pensiero del regista Giacomo Campiotti che a Bari ha incontrato i giornalisti sul set di ‘Figli’. Il film andrà in onda nel 2018.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui