Cabtutela.it
aqp.it
ferrovieappulolucane.it

Dopo 30 anni di abusivismo, è stato inaugurato il punto ristoro nell’ospedale San Paolo. Sarà operativo tutti i giorni, festivi compresi, dalle 7 alle 20, si trova all’ingresso principale e occupa una superficie di circa 100 metri quadrati. È stata inoltre allestita un’area relax con tavoli e posti a sedere per dare la possibilità agli utenti di consumare pasti veloci grazie alla varietà offerta di prodotti: disponibile anche un laboratorio per la produzione di primi e secondi piatti.

“Inaugurato oggi – annuncia il direttore generale della Asl Bari, Vito Montanaro – il bar e punto ristoro aggiudicato al termine della procedura ad evidenza pubblica all’impresa Ladisa srl. L’apertura rappresenta un fatto epocale visto che avviene a distanza di oltre 30 anni dall’avvio delle attività nella struttura utilizzata come pronto soccorso dal 1985 e come presidio ospedaliero dalla fine degli anni ’90. Nell’augurare buon lavoro a tutte le figure che avranno da oggi nell’ospedale San Paolo la loro sede lavorativa voglio sottolineare che dopo 30 anni si restituisce dignità e rispetto a personale, degenti, familiari e a tutti gli utenti della struttura costretti persino a portarsi l’acqua da casa. La più grande soddisfazione è quella di essere riusciti a mettere nelle condizioni quanti lo vorranno di usufruire e dei benefici di una pausa di qualche minuto prima di tornare al lavoro o dopo aver finito il proprio turno. Quella che abbiamo celebrato oggi – ha concluso il manager – non è semplicemente l’inaugurazione di un bar ma la prova e la rappresentazione del ripristino della legalità in una zona come San Paolo troppo spesso considerata terra di nessuno. Per mettere fine all’abusivismo e all’illegalità in un settore, come la vendita di bibite e bevande, in cui imperversano gli abusivi”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui