Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it


Si è tenuta ieri, mercoledì 14 marzo, all’hotel Parco dei Principi, a Bari, la cerimonia inaugurale dell’Anno Accademico 2017/2018  della European School of Banking Management. Durante l’incontro è stata organizzata la Tavola Rotonda “Attacchi informatici e Cyber Security Nuovi scenari per Banche e Società di Giochi e Scommesse”, moderata dal dottor Giorgio Salvo, già direttore della Banca d’Italia nelle sedi di Bari e Trento.

 “L’80% degli incidenti informatici è causato da un errore umano – ha evidenziato Massimiliano Bosco, Channel Account Manager di Kaspersky Lab Italia -. Solo il 12% dei dipendenti è pienamente consapevole delle regole di sicurezza IT stabilite dall’azienda per cui lavora, mentre il 24% crede persino che non esista alcuna policy. I dipendenti spesso non sono consapevoli dei rischi di sicurezza e delle pratiche da adottare”.

“Il modo migliore per proteggere l’azienda dalle minacce rappresentate dagli esseri umani  – ha aggiunto Bosco – è combinare i migliori tool di sicurezza con le giuste abitudini, promuovendo un comportamento orientato alla sicurezza e rafforzando i principi di best practice sulla cybersecurity nell’ambiante di lavoro. Le organizzazioni che implementano un programma di security awareness possono ridurre il numero degli incidenti fino al 90%, con un conseguente risparmio economico significativo”.

“La maggior parte delle aziende o dei titolari di reti informatiche – ha sottolineato Filippo Rossi, CEO della Joy System, società che si occupa di sicurezza informatica a livello internazionale – è convinto di non essere mai stato attaccato da un virus o di non aver mai avuto minacce alla propria rete informatica. Non è cosi”.

“Dalla realizzazione di un’infrastruttura di sicurezza idonea quali firewall e antispam, all’installazione di antivirus professionali, dal corretto utilizzo delle password di rete alla consultazione dell’email, le azioni di prevenzione per gli attacchi informatici sono numerose e fondamentali. In caso di necessità – ha concluso Rossi – bisogna rivolgersi ad aziende specializzate, evitare l’amico bravo con i computer che spesso rischia di aggravare la situazione. È bene affidarsi a professionisti”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui