Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Il Bari butta nell’immondizia due punti d’oro, facendosi rimontare due reti da un Pescara tutto cuore, che trova il 2-2 in inferiorità numerica con un guizzo di Pettinari al terzo minuto di recupero. Serviva una prova di carattere e invece è venuta fuori la riprova dello scarso carattere dei biancorossi che, in vantaggio con Nenè ed esaltati dal bis di Anderson, si sono fatti sorprendere da Mancuso in avvio di ripresa, per poi incassare il pari nel recupero. L’ennesima occasione sciupata dai biancorossi per avvicinarsi al secondo posto (Palermo e Frosinone restano a +4, dopo i pareggi con Cremonese e Spezia) e agganciare il Parma al quarto. L’ennesimo rimpianto di una stagione che resta sempre positiva ma stenta a diventare esaltante, come un innamorato timido che si blocca sempre al momento di dichiararsi. Non si può, ogni volta, giocare per un tempo solo. Non ci si può far sempre rimontare. Per puntare davvero in alto, però, serve altro oltre alle doti tecniche e alla sagacia tattica. Li chiamano attributi, anche se nel chiuso dello spogliatoio hanno un altro nome.

SECONDO TEMPO

46′ + 7′ E’ finita all’Adriatico: Pescara-Bari 2-2. E a centrocampo si accende un parapiglia fra i giocatori delle due squadre.

45′ + 3′ Punizione dalla trequarti di Machin che vede l’inserimento in area di Pettinari, lasciato colpevolmente solo dalla difesa del Bari: tocco di punta sul secondo palo e palla in rete.

45′ + 3′ Pareggio del Pescara: Pettinari!

45′ + 3′ Ammonito Petriccione.

45′ Sei minuti di recupero.

43′ Secondo cartellino giallo, per un fallaccio su Cissè, e conseguente rosso per Campagnaro (Pescara).

42′ Brutto intervento di Marrone su Falco, ammonizione per il difensore del Bari.

41′ Occasione per il Bari, Galano serve Cissè che da diciotto metri strozza troppo il destro.

39′ Il Pescara cerca il pari: cross dalla trequarti destra di Fiamozzi, colpo di testa di Valzania e pallone sul fondo.

37′ Galano va già in area a contatto con Machin, tutto regolare per l’arbitro.

36′ Ultimo cambio nel Bari: esce uno stremato Basha, dentro Petriccione.

35′ C’è Basha a terra in mezzo al campo, l’arbitro chiama in campo lo staff medico del Bari.

34′ Magia di Pettinari su Balkovec sulla sinistra, cross basso per Machin e conclusione respinta dal “muro” biancorosso davanti alla porta di Micai. Sul prosiego dell’azione esce male Micai, ma Gyomber libera l’area.

28′ Micai salva il Bari! Il portiere biancorosso nega il pari al Pescara con un doppio intervento ravvicinato, prima su Pettinari e poi su Valzania.

26′ Sostituzione nel Bari: esce Iocolano, entra Tello.

25′ Falco va via sulla destra, cross basso per Valzania, che a sua volta ricrossa basso per Pettinari anticipato in angolo da Gyomber.

23′ Intanto sono arrivati i gol di Frosinone e Palermo, dirette concorrenti del Bari nella corsa alla Serie A.

23′ Ammonito Fornasier per un brutto fallo su Iocolano.

22′ Terza sostituzione nel Pescara: dentro Falco per Mancuso, autore della rete abruzzese.

20′ Destro a giro del pescarese Capone, palla che sfiora l’incrocio dei pali

19′ Palo di Busellato! Il neoentrato centrocampista del Bari calcia di prima intenzione su passaggio di Anderson e per poco non va a segno.

18′ Il Pescara ci prova con Pettinari, che non trova la porta.

17′ Sostituzione nel Bari: fuori Henderson, dentro Busellato.

9′ Occasione per il tris del Bari: Cissè entra in area da sinistra, salta Fornasier e cerca il tocco sul secondo palo dove Galano non arriva in tempo.

7′ Bella chiusura di Gyomber, che però sbaglia il disimpegno e innesca una pericolosa azione del Pescara: ci pensa Micai a negare il gol del pari a Pettinari.

5′ Cambio nel Pescara: dentro Machin, fuori Coulibaly.

2′ Con il Bari privo di Iocolano, a terra per un pestone, Mancuso trova il gol dell’1-2 con un destro secco dopo un bell’inserimento in area. Pescara-Bari 1-2.

2′ Gol del Pescara: Mancuso.

0′ Ripartiti! Inizia la ripresa all’Adriatico con il Bari avanti di due reti sul Pescara.

PRIMO TEMPO

45′ + 2′ Finisce il primo tempo all’Adriatico: Pescara-Bari 0-2, decidono i gol di Nenè (su assist di Henderson) e Anderson.

45′ + 2′ Cross di Pettinari per Mancuso, che di testa spreca una buona chance.

45′ Galano cerca il tris di sinistro, palla deviata in angolo.

44′ Ammonito il barese Nenè per un’entrataccia su Capone.

43′ Combinazione Capone-Pettinari-Capone, sinistro fuori misura.

41′ Punizione da sinistra del Pescara, Cissè libera l’area.

38′ Ammonito l’ex barese Fiamozzi (Pescara) per un fallo su Cissè.

33′ Cambio nel Pescara: Campagnaro per Coda.

32′ Resta a terra il difensore pescarese Coda, che aveva cercato di fermare Galano, dopo un primo intervento dei compagni su Anderson.

31′ Anderson parte da centrocampo, recupera palla dopo un paio di contrasti, s’invola verso l’area del Pescara e insacca con un diagonale di destro.

31′ Raddoppio del Bari: Anderson!

27′ Occasione per il Pescara: cross all’indietro di Valzania che spiazza la difesa del Bari, tiro di Mancuso che però non crea problemi a Micai.

25′ Il Bari ci riprova: traversone di Galano da destra, Fiamozzi stavolta vigila.

22′ Bari in vantaggio: cross di Nenè dal lato destro dell’area di rigore, colpo di testa di Nenè e palla in rete! Quarto gol stagionale per l’attaccante del Bari.

22′ GOOOL DEL BAAAARIIII: NENEEEEE’!

21′ Contatto nell’area del Bari fra Iocolano e Mancuso, punizione per i biancorossi.

21′ Pescara ancora pericoloso in contropiede: cross dalla destra di Mancuso, Gyomber spedisce il pallone sul fondo.

19′ Provvidenziale intervento di Marrone, che si oppone a un tiro da dentro l’area di Capone, protagonista di una percussione centrale e di un rapido uno-due con Valzania.

16′ Ci prova Galano (Bari), con un sinistro secco dai trenta metri, palla di poco alta con Fiorillo sulla traiettoria.

15′ Mancuso (Pescara) fermato in fuorigioco sull’out di destra fra gli “ooooh” di protesta del pubblico dell’Adriatico.

12′ Forcing del Bari, che però non riesce a trovare la conclusione sui cross di Galano e Nenè.

10′ Prima chance per il Bari, dopo una fase di “studio”: Cissè conquista il pallone in maniera rude sul lato corto dell’area, sulla sinistra, e serve Iocolano il cui destro a giro non trova però la porta.

4′ Proteste dei giocatori del Pescara e del tecnico Pillon, per un presunto intervento in piena area di Basha su Coulibaly.

0′ Via! E’ iniziata Pescara-Bari!

Ci sono anche Anderson e Galano fra i titolari del Bari che alle 15 scende in campo a Pescara per la 35esima giornata del campionato di Serie B. Out, rispetto all’1-1 con la Salernitana, Sabelli e Improta. Il Bari ha l’opportunità di agganciare al quarto posto il Pescara, frenato ieri sera sul proprio campo sullo 0-0 dal Cittadella. Con un orecchio, inoltre, alle partite casalinghe di Palermo e Frosinone: i pugliesi sono infatti a -4 dall’accoppiata che occupa il secondo gradino del podio che, tradotto, a fine stagione vuol dire “promozione diretta in Serie A”.

Dopo una vigilia ad alta tensione in Abruzzo, con insulti e minacce sull’abitazione della famiglia di Fabio Grosso (allenatore del Bari) e la bomba carta nell’albergo del Bari, la speranza è che sia solo un tranquillo sabato di bel calcio e che a decretare vincitori e vinti sia soltanto il gioco espresso in campo.

“Mi auguro che gli episodi verificatesi ieri a casa della famiglia Grosso e nelle ultime ore – ha detto Cosmo Giancaspro, presidente del Bari – non condizionino un match fra due formazioni costruite per fare bene. Ci aspettiamo una gara corretta e giocata lealmente da tutti. Non abbiamo ricevuto scuse, ma ora vorrei solo pensare alla partita. Ripeto mi aspetto una gara leale, all’insegna del fairplay. Di certo, sono episodi che non aiutano il calcio italiano, non aiuta chi vuole rafforzare l’immagine del nostro calcio”.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Fiamozzi, Coda, Fornasier, Crescenzi; Coulibaly, Brugman, Valzania; Mancuso, Pettinari, Capone. All.: Pillon.

BARI (4-3-3): Micai; Anderson, Marrone, Gyomber, Balkovec; Iocolano, Basha, Henderson; Galano, Nenè, Cissè. All.: Grosso.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui