Cabtutela.it
acipocket.it

Sempre più baresi scelgono di muoversi ogni giorno con la bicicletta per andare a lavoro o per il tempo libero. Ma la rete di piste ciclabili consente di attraversare solo alcune porzioni di città, spesso non sono collegate tra loro, e luoghi simbolo come il lungomare sud continuano a essere insicuri.

Oltre alle infrastrutture, a pesare è la difficile convivenza tra gli amanti delle due ruote e gli automobilisti che in molti casi sono costretti a dividersi strette carreggiate. “Deve crescere la cultura della bicicletta – spiega nel video Paco Ricchiuti, Velo Service – anche i turisti stranieri si aspettano molto dal nostro lungomare sud ma vengono delusi dalle condizioni di degrado”.

La strada che costeggia il mare in direzione San Giorgio è disseminata da vetri, marciapiedi inaccessibili, tombini instabili, assenza percorsi dedicate alle bici. “Bari – continua Ricchiuti – sarebbe una città perfetta per muoversi con mezzi senza motore, sia per la morfologia del territorio che per le distanze tra i quartieri. Una formula vincente per andare fuori dal centro urbano è il trasporto della bici con il treno, lo confermano i turisti”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui