Cabtutela.it
acipocket.it

Una folle estate. Quella che la Puglia si sta trovando ad affrontare. Con un giugno tra i più freddi degli ultimi 10 anni. A raccontarlo a Borderline24  è l’esperto Vitantonio Laricchia, meteorologo, che non annuncia nulla di buono per i prossimi mesi. Tra nubifragi violenti e trombe marine che potranno cogliere di sorpresa i bagnanti. Ma non mancherà ovviamente il caldo.

Colonnello Laricchia, il mese di giugno appena trascorso non ha dato per nulla l’impressione di essere in estate. Cosa sta succedendo?

“Noi in estate ci siamo dal punto di vista astronomico, ma sicuramente non dal punto di vista del clima. Il mese di giugno abbiamo avuto  il 25 per cento in più di pioggia con gravi danni in agricoltura. Insomma una folle estate, anzi una estate che non c’è proprio stata, salvo questi giorni di bel tempo che stiamo avendo. Ma se facciamo un rapido calcolo, sono stati più i giorni di maltempo, con rovesci, trombe marine, nubifragi che le belle giornate. Questo in tutta Italia”.

A cosa è stato dovuto questo maltempo?

“Purtroppo è stato dovuto ad aria fredda giunta dalla Scandinavia rimasta bloccata da due alte pressioni (l’anticiclone delle Azzorre stanziato in Spagna –  Portogallo e l’ alta pressione asiatica). Rimanendo bloccata è stata rialimentata da aria fredda e questo ha creato tutti i problemi che sappiamo. Ora si è spostata verso Oriente. Per ora stiamo vivendo un buon periodo, andremo avanti per diversi giorni con alte pressioni e maestrali”.

Si possono fare previsioni per i prossimi mesi?

“Le stagioni non sono più quelle che conosciamo, si registra una grande variabilità e  non si possono più fare previsioni stagionali. Bisogna inoltre fare una distinzione tra climatologia e meteorologia. Studiando quello che è il clima al momento si pensa orientativamente che luglio e  agosto non dovrebbero essere granché: l’orientamento climatologico ci fa un po’ preoccupare. Ci potranno quindi ancora essere dei fenomeni estremi”.

La cara vecchia estate quindi non esiste più

“Già, è sotto gli occhi di tutti. Non esistono più le stagioni di un tempo. Abbiamo avuto aprile che è stato il mese più caldo degli ultimi 30 anni. Giugno il mese più freddo degli ultimi dieci anni. Non è tanto la pressione ma il clima che è cambiato”.

Cosa consiglierebbe a chi sta partendo per le vacanze?

“Direi un buona fortuna per chi deve partire. Non lasciate l’ombrello a casa”.

(foto Rai News)


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui