“L’abbiamo sempre detto, si devono ascoltare le comunità”, ribadisce il ministro Luigi Di Maio rispondendo sul gasdotto Tap in Puglia. Il ministro, a margine dell’assemblea nazionale dell’Alleanza delle Cooperative, non entra nel merito delle sue eventuali decisioni sul futuro del progetto ma, più in generale, sottolinea che “se queste opere scontano la contrarietà dei comuni, dei sindaci, e dei comitati, è per una semplice ragione: è perchè sono state calate dall’alto e quando le comunità chiedevano dialogo mandavano i poliziotti in tenuta antisommossa”.

E aggiunge: “Qualsiasi opera sul territorio italiano va fatta dialogando con le comunità. E quindi sul Tap, come sul Tav in Val di Susa, non saremo quelli che diranno mandate la polizia e sgomberate questa gente”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here