Cabtutela.it
acipocket.it

Anche il sindaco di Giovinazzo (Bari), Tommaso Depalma, segue l’esempio di altri suoi colleghi pugliesi e in qualità di autorità sanitaria locale e di responsabile della tutela della salute pubblica dei propri cittadini, ha emesso un’ordinanza con la quale ordina che “nessun bambino al di sotto dei 6 anni venga ammesso a frequentare, per l’anno scolastico 2018-2019, le scuole di Giovinazzo senza preventiva produzione da parte dei genitori della certificazione relativa alle avvenute vaccinazioni obbligatorie ex lege rilasciata dal servizio igiene pubblica della Asl”.

L’ordinanza è stata notificata a tutti i dirigenti scolastici e ai titolari di asili nido e scuole materne presenti sul territorio comunale. “Ritengo che sulla questione sanitaria, benché le Asl locali e la Regione Puglia siano molto attente sul tema, occorra dare un segnale forte che sottolinei l’importanza della vaccinazione”, afferma Depalma. “Come sindaco – aggiunge – ho il dovere di ricordare che la salute di tutti è tutelata in base a posizioni scientifiche serie dalle quali non si può prescindere in nessun caso, nemmeno per partigianeria politica. Per questo motivo nessuna autocertificazione verrà mai accettata dalle scuole del nostro territorio per bambini al di sotto dei 6 anni”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui