Una valanga di messaggi di protesta. Se prima il cattivo odore era concentrato al San Paolo ora si è esteso anche a San Girolamo – Fesca – Marconi e sta assillando i residenti sia di sera che di mattina. Residenti che sono ormai esasperati e hanno inviato decine di messaggi al sindaco Antonio Decaro. C’è chi lamenta anche malori notturni.

Ecco alcune denunce:

“Signor Sindaco, buongiorno. Vorrei segnalare che, dal mese di agosto, nella zona di Marconi-San Cataldo e San Girolamo, la sera intorno alle dieci, ma adesso anche al mattino, si sente una terribile puzza di fogna, che penetra finanche all’interno delle abitazioni. Ho scoperto che al quartiere San Paolo è anche peggio, ieri non si riusciva a respirare. Può aiutarci a capire da dove provenga e ad eliminarla. Qui sembra di vivere nella fogna. E’ proprio insopportabile. La ringrazio per quanto farà”.

“Non è possibile che non abbia ancora risolto, e soprattutto punito, chi senza scrupolo sta continuamente inquinando l’aria del San Paolo. Faccia agire chi di competenza tempestivamente! Non vogliamo che la qualità di vita qui peggiori. Non vogliamo essere il nuovo quartiere Tamburi. Non è una proposta, è una chiamata di soccorso Sindaco”.

“Signor sindaco non è possibile avvertire questo cattivo odore ogni sera non sappiamo ancora che cosa respiriamo cosa c’è di velenoso nell’aria che ci può danneggiare la salute, nessuno viene a controllare non ci danno delle risposte pur sapendo quello che sta succedendo non solo a San Girolamo, ma anche in altri quartieri. Fate venire per favore gli organi competenti a risolvere del tutto questo problema. Molti di noi hanno problemi respiratori: cosa state aspettando? Che le cose si complicano e andiamo a finire al pronto soccorso?”.

“La invito gentilmente a farsi una passeggiata domani sera su strada San Girolamo fino al quartiere Fesca ; È impossibile dormire con questo schifoso ( mi lasci passare il termine ) odore , né tanto meno chiudere le finestre completamente .  La situazione si ripete ogni sera , sempre peggio!  È ormai più di un mese che “vengono fatte indagini” ma quando si agirà?”

I sopralluoghi del Comune

Il Comune già da mesi sta monitorando la situazione al San Paolo, dove le proteste per il cattivo odore sono cominciate da prima dell’estate. L’amministrazione ha inviato anche la polizia locale che svolge regolarmente delle ronde per individuare l’origine del cattivo odore. Ma nulla ancora è stato trovato. Ed ora la puzza sta assediando anche San Girolamo e Fesca, ma sembrerebbero degli odori di origine diversa. “Si presentano – spiega l’assessore all’Ambiente, Pietro Petruzzelli – in orari e zone diverse. Non crediamo ci sia una correlazione. Stiamo chiedendo ai cittadini di segnalare orari e luoghi dove avvertono questi odori. In maniera tale da cercare di comprenderne meglio l’origine”. Nelle prossime ore si terrà un nuovo sopralluogo del Comune.

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here