Cabtutela.it
acipocket.it

Il San Nicola è ufficialmente nelle mani della SSC Bari. Oggi pomeriggio c’è stato il passaggio di consegne e chiavi tra il sindaco Antonio Decaro e il presidente del club, Luigi De Laurentiis: la società si occuperà della manutenzione ordinaria dello stadio, compreso il pagamento delle bollette, e, secondo quanto annunciato ad agosto, investirà poco meno di 300mila euro. “E’ un passaggio simbolico”, ha detto Decaro. “Ringrazio il Comune – ha detto De Laurentiis – sono state settimane piene di impegni. Siamo molto contenti domenica di giocare la prima partita qui, stiamo facendo una corsa contro il tempo per presentarlo nel miglior modo possibile. Cercheremo di migliorarlo pian piano”.

Proprio ieri il Tar ha rigettato la richiesta di sospensiva chiesta dall’ex presidente della Fc Bari 1908, Cosmo Giancaspro, che chiedeva al tribunale di annullare l’atto con cui il San Nicola viene concesso alla SSC Bari. La settimana prossima si entrerà nel merito della vicenda, ma per ora il tribunale non ha accolto l’istanza di Giancaspro. Sull’argomento hanno speso qualche parola sia Decaro che De Laurentiis, il sindaco ha ammesso: “Non ce l’ho fatta a leggere tutto il ricorso di Giancaspro perché ho provato una sensazione di disgusto. Non avevamo, però, nessun timore perché abbiamo seguito le regolari procedure”. De Laurentiis è stato più salomonico: “Preferirei rispondere dicendo che non conosco Giancaspro. Ma non voglio aggiungere altro”.

Quindi, domenica i biancorossi potranno scendere in campo regolarmente contro la Sancataldese, vittoriosa nella partita di esordio. Secondo le prime stime, sono attesi oltre 10mila spettatori, numeri importanti per la serie D.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui