La Puglia e le pugliesi non portano proprio fortuna a Fabio Grosso. L’Hellas Verona, capolista della serie B, allenato dall’eroe operaio dei Mondiali 2006, è infatti caduto in casa, per 2-0, con la matricola Lecce. Decisivi i gol di La Mantia al 46′, su assist di Mancosu, e dello stesso Mancosu, con una saetta di sinistro, per la gioia del mille e 200 tifosi arrivati da Lecce. Poco ha potuto la squadra dell’ex tecnico del Bari, che annovera in rosa diversi giocatori passati dal Bari (da Marrone a Crescenzi, da Empereur a Balkovec, da Cissè a Henderson), e che resta in testa alla classifica con un solo punto di vantaggio sullo stesso Lecce e sul Pescara.

A -3 ci sono Benevento (con due partite in meno), Cremonese e Cittadella, che in questo week-end riposa. Oggi alle 15 il Foggia, che pochi giorni fa ha scollinato quota zero (è partito da -8) interrompendo l’imbattibilità del Benevento, ospita allo Zaccheria l’Ascoli.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here