Sono quasi un migliaio e sono pronti a manifestare contro la Regione Puglia. Sono gli ausiliari della Sanità che lavorano al Policlinico, al Di Venere, al San Paolo e a Triggiano. Giovedì 28 febbraio manifesteranno davanti alla sede della Regione Puglia in via Gentile.

“Quel concorso – ci spiegano – non ci tutela. Hanno messo la clausola che il 50 per cento dei posti sarà riservato agli interni, ma il 50 per cento di chi supera il concorso. Noi abbiamo 50, 60 anni, lavoriamo da decenni negli ospedali e abbiamo fatto un corso di formazione voluto dalla Regione di sole 400 ore. La stessa Regione non ci ha preparati a questo.  Quel concorso non lo supereremo e noi andremo tutti a casa. Qui stiamo parlando di una emergenza occupazionale.  Noi ci sentiamo traditi demoralizzati e delusi dai sindacati e dalle nostre Aziende Sanitarie di appartenenza perché non ci tutelano anzi negano un diritto a noi e all’utenza che ogni giorno affluisce ai nostri servizi”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here