La Polizia di Stato ha arrestato in flagranza di reato un barese 44enne, che dopo essersi introdotto all’interno del Reparto di Neuropsicologia del locale Policlinico, si era impossessato di due portafogli appartenenti a due giovani tirocinanti della Facoltà di Scienze Infermieristiche.

I poliziotti, nell’ambito di una programmata attività di contrasto ai furti e scippi commessi presso le strutture sanitarie della Città, hanno bloccato il 44enne nei pressi del Reparto di Neuropsicologia, mentre si allontanava dalla struttura. Gli agenti hanno proceduto alla sua perquisizione personale, che dava esito positivo, e poi all’arresto per il reato di furto aggravato. La successiva attività d’indagine ha consentito di verificare che il reo aveva perpetrato ben altri due furti all’interno dello stesso Policlinico.

Questi servizi, svolti da pattuglie con compiti di controllo del territorio e con unità operative con funzioni anticrimine, insieme alla vigilanza dinamica, espletata contattando a stretti intervalli di tempo gli addetti alla sicurezza, ha consentito di bloccare anche un 34enne di origine georgiana che, all’esito del controllo, è risultato essere in possesso solo di una patente rilasciata dalle Autorità di quel Paese. Tale circostanza ha insospettito i poliziotti che, attraverso ulteriori accertamenti, hanno appurato che quest’ultimo era stato già espulso dal territorio nazionale e che, cambiando in Georgia i suoi dati anagrafici, era riuscito a rientrare in Italia, avendo ottenuto anche il rilascio da parte delle autorità greche di un visto valido per entrare in territorio Schengen. Al termine dei suindicati accertamenti si è proceduto all’arresto del 34enne georgiano, per la violazione di cui all’alt. 13 comma 13 del dlgs. 286/1998 (T.U.I.).

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here