La canzone Luna di Gianni Togni usata per la campagna elettorale di Gaetano Quagliarello, candidato per la lista Idea (centrodestra) alle prossime amministrative a Bari. Il “guardo il mondo da un oblò” è stato sostituito da un “guardo Bari da un oblò” e così l’intero testo, ricantato da una voce femminile.

Pronta la replica dell’artista Gianni Togni. “Con grande stupore ho preso atto, poche ore fa, della diffusione di un video di contenuto elettorale con il brano LUNA. Il testo è stato completamente stravolto senza aver chiesto preventivamente il permesso agli autori, cioè me e Guido Morra. Mi dissocio completamente dai contenuti espressi dalle parole cantate, e cambiate, e anche dal video”, scrive su Facebook.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

1 COMMENTO

  1. C’è un altro problema oltre a quello di non aver chiesto il permesso all’autore della canzone: Quariariello lo sa che occorre pagare i diritti di autore sulle canzoni? Anche quando si utilizza solo la parte sonora? Dovrebbe intervenire la Siae.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here