Il consiglio metropolitano ha discusso delle problematiche occupazionali della Bosch. Lo ha fatto nel corso della seduta del 12 Luglio, grazie a una mozione urgente del consigliere Giuseppe Carrieri (FI) approvata all’unanimità. La mozione impegna il sindaco metropolitano Antonio Decaro a convocare azienda e sindacati, per verificare iniziative, azioni e atti di competenza della Città Metropolitana di Bari che possano contribuire a risolvere l’annunciato esubero di oltre 600 unità addette allo stabilimento di Modugno.

Uno stabilimento che, con i suoi 1800 dipendenti, costituisce il secondo polo occupazionale della Puglia (dopo l’Ilva). “Ho ritenuto di dover investire anche il Sindaco Metropolitano della questione Bosch – chiarisce Carrieri- perché credo che tutte le istituzioni del territorio debbano essere in campo quando sono a rischio centinaia di posti di lavoro e debbano contribuire a evitare che chi ha un impiego si trovi disoccupato. In tema di lavoro,infatti, una delle priorità è il mantenimento dell’occupazione già esistente, soprattutto quando – come nel caso della Bosch- la continuità aziendale è senz’altro possibile se si mettono in campo innovativi piani di rilancio. Auspico che il Sindaco dia seguito all’impegno che l’intero consiglio metropolitano gli ha assegnato, in modo che i lavoratori e l’azienda abbiano il supporto anche della Città Metropolitana di Bari in questa difficile fase dell’impresa”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here