Per la scelta del candidato governatore della Puglia del centrodestra, il deputato leghista barese Rossano Sasso esclude le primarie che «si sono rivelate un fallimento totale», e chiede agli alleati di «farsi un esame di coscienza e di capire quale sia all’interno del centrodestra la forza maggiormente trainante».

Parlando con i giornalisti oggi a Bari, a margine di un incontro con il presidente federale della Lega Giovani, Luca Toccalini, Sasso ha sottolineato che «il territorio pochi mesi fa si è espresso in maniera chiara, tributando oltre il 25% del consenso al simbolo della Lega». In ogni caso, Sasso assicura «lealtà» della Lega al centrodestra perché, spiega, «sosterremo qualunque candidato». Sulla possibilità che il candidato del centrodestra sia l’ex governatore pugliese, Raffaele Fitto, co-presidente del gruppo europeo Ecr-Fratelli d’Italia, Sasso afferma: «Io sono fermo alle dichiarazioni di Raffaele Fitto che assolutamente non vuole candidarsi, per cui rispetto la sua volontà».

Quanto alle richieste di rinnovamento che provengono dai giovani della Lega, Sasso concorda sulla necessità che «non possiamo proporre qualcosa di politicamente trito e ritrito: c’è bisogno di freschezza, di novità, di un shock in Puglia». «Qui – conclude – scenderà il vicesegretario federale della Lega, il numero due di Salvini, che è un giovane e ha già detto che verrà un mese in Puglia perché crede fortemente nella possibilità di indicare un nome forte, preso dall’interno della classe dirigente della Lega, come governatore».

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here