Cabtutela.it
acipocket.it

Da fine novembre un’altra zona della città sarà interessata gradualmente dal sistema di raccolta dei rifiuti porta a porta: al quartiere San Paolo di Bari ben 11mila utenze domestiche mentre quelle non domestiche saranno 193. Come già accaduto, i cassonetti dell’indifferenziata saranno gradualmente dismessi e sostituiti dai contenitori che consentiranno di suddividere gli scarti quotidiani. “Si inizia dalla zona prospiciente al municipio”, ha confermato l’assessore Pietro Petruzzelli”.

Intanto procede a pieno regime l’estensione alla zona 2 tra Stanic e Villaggio del Lavoratore: “Non abbiamo ricevuto lamentele dai residenti quindi possiamo confermare che la raccolta porta a porta continua ad essere apprezzata”, ha aggiunto Petruzzelli.

Materiali e kit saranno distribuiti dagli informatori ambientali ovvero personale preventivamente formato che sarà riconoscibile dalla pettorina e da uno specifico tesserino. Se gli informatori non dovessero trovare gli utenti in casa, lasceranno una cartolina con le indicazioni per il ritiro dei materiali.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari