Cabtutela.it

Sanzioni pecuniarie per un totale di 7000 euro e sequestrati 151 kg di prodotti ittici. E’ l’esito dell’attività di controllo per gli ispettori del 6° Centro della Direzione Marittima di Bari.

In particolare, nella serata di mercoledi, in occasione di un controllo ad un motopeschereccio di rientro nel porto di Monopoli, i militari della Guardia Costiera hanno accertato la presenza a bordo di 36 kg. di prodotto ittico sottomisura (kg. 27 di merluzzi e kg. 9 di triglie). Al comandante dell’unità è stata elevata una sanzione amministrativa pari a 4000 euro ed il prodotto, posto sotto sequestro, è stato devoluto in beneficienza ad un’Associazione caritatevole che gestisce la locale mensa della Caritas. Inflitta, inoltre, al Comandante, l’ulteriore misura dell’assegnazione di cinque punti allo stesso nonché alla licenza di pesca

Il meccanismo dell’assegnazione dei punti sulla licenza di pesca costituisce, in ossequio alle norme comunitarie in vigore, un importante deterrente nella commissione di illeciti di questa tipologia in quanto, al superamento delle soglie previste, è prevista la sospensione o la revoca della licenza stessa.

L’attività di controllo è poi proseguita nella serata di ieri ad Alberobello dove, in occasione di verifiche eseguite presso due pescherie, sono stati rinvenuti prodotti ittici di varie specie (triglie, gamberi, mazzancolle, totani, polpi, lucerne, orate, spigole etc.) privi di etichettatura e di documenti sulla tracciabilità. I prodotti, per un totale di 116 Kg., sono stati posti osti sotto sequestro ed ai titolari dei due esercizi commerciali è stata inflitta la sanzione pecuniaria dell’importo di 1.500 euro.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui