Cabtutela.it

Opportunità di stabilizzazione per 76 disoccupati di lunga durata, tra cui gli operatori delle ex case di cura riunite, assegnati alla Sanitaservice del Policlinico di Bari. L’azienda ha accertato una carenza nel personale attualmente in organico e, dovendo procedere a nuove assunzioni, ha stabilito di dare precedenza agli operatori individuati dalla graduatoria approvata dalla Regione con delibera 10 del 16 gennaio 2017.

La Regione Puglia aveva promosso, infatti, un’azione sperimentale di politica attiva finalizzata a offrire ai soggetti che si trovano da tempo in stato di disoccupazione l’opportunità di partecipare a attività formative, mirate a favorire il reinserimento nel mercato del lavoro. I lavoratori così individuati hanno prima svolto un tirocinio formativo presso la Sanitaservice Policlinico Bari e successivamente firmato un contratto a tempo determinato. Contratto in scadenza il prossimo anno e non più prorogabile.

In attuazione dell’articolo 24 comma 1 del Job act, che prevede il cosiddetto diritto di precedenza per quei lavoratori che hanno già lavorato per oltre sei mesi all’interno di una società, la Sanitaservice ora ha la possibilità di inserirli a tempo indeterminato.

“Con questo passaggio – spiega il Direttore Generale del Policlinico di Bari, Giovanni Migliore – diamo attuazione a un percorso di reinserimento individuato dalla Regione Puglia, condiviso con la Sanitaservice e accompagnato dai sindacati. Si potrà chiudere anche una vertenza lavorativa che va avanti da molti anni. Esprimo soddisfazione per il lavoro svolto da tutte le parti coinvolte. Questi lavoratori possono guardare con fiducia al futuro e gli auguro di continuare a operare per il meglio nella nostra azienda ospedaliera”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui