Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Solo Checco Zalone può sconfiggere Checco Zalone. L’attore e regista barese, Luca Medici è al test finale del botteghino per la pellicola “Tolo Tolo”: numeri importanti ma che lasciano trasparire un leggero calo rispetto al consenso di pubblico ricevuto con il film “Quo Vado?” (2016). Infatti il botteghino come le statistiche non mentono mai: a una settimana dall’uscita nelle sale cinematografiche Tolo tolo fino al 7 gennaio ha incassato ben 35 milioni e nel primo giorno dopo le festività natalizie (7 gennaio) si sono aggiunti altri 836mila euro.

Un altro record che resterà nella storia del cinema italiano ma nella lettura dei dati traspare un leggero calo di audience rispetto al 2016: Quo Vado? ricevette la cifra record di 65,3 milioni (totale), dopo 7 giorni 39.1 milioni di euro. Quindi circa 4 milioni in più rispetto a Tolo Tolo. A cosa è dovuta questa discrasia? Da un lato il tentativo di Checco Zalone di essere il protagonista principale e il regista al posto di Gennaro Nunziante, per la prima volta. L’altro motivo potrebbe essere legato al tema “politico”, diretto senza troppo filtri all’immaginario comune sull’immigrazione che colpisce lo spettatore in modo massivo, lasciando meno spazio all’ilarità sulle caratteristiche dell’italiano medio. Si tratta in ogni caso di un altro risultato eccellente.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui