Cabtutela.it
Presentato questa mattina a una delegazione di utenti ipovedenti, ciechi  e sordi il bilancio sociale dell’Ac Bari Bat, realizzato anche con sistema Braille e con la Lingua dei Segni. “Ci tenevamo a presentare il bilancio sociale, che rappresenta l’elenco di tutte le attività che l’Ac Bari Bat ha svolto negli ultimi tre anni, soprattutto alle categorie dei diversamente abili, verso le quali abbiamo deciso di mostrare una maggiore sensibilità”, ha detto il presidente dell’Ac Bari Bat, Francesco Ranieri. A scendere nel dettaglio la dirigente Aci, Maria Grazia De Renzo. “Noi vogliamo continuare a costruire nel sociale quella che è la nostra mission: educare e sensibilizzare sulla sicurezza stradale. Abbiamo voluto fortemente tradurre quello che era un nostro documento con il sistema Braille e versione Lis per fare arrivare il nostro messaggio. Tutte le persone devono poter comunicare con noi e noi vogliamo comunicare con loro.  Abbiamo creato una sala per confrontarci e parlare insieme, vogliamo comunicare ai più piccoli e perché no, organizzare anche corsi per loro, utilizzando la lingua dei segni. Il nostro messaggio vogliamo portarlo a tutti”.
All’incontro hanno preso parte anche la presidente barese dell’Ente nazionale Sordi, Anna Sonia Buccino, e il presidente dell’Anmic, Michele Caradonna, oltre ad una folta delegazione di ipovedenti, ciechi e sordi. Presenti Simona Marvulli e Vanessa Ceglie che hanno redatto il bilancio sociale in versione Lis.
Inaugurata una sala “multi – lingua” dove sarà a disposizione tutta la strumentazione necessaria per consultare il bilancio sociale in versione Lis o Braille.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui