Cabtutela.it

I poliziotti del Compartimento Polizia Ferroviaria Per la Puglia, Basilicata ed il Molise nel corso dei controlli, intensificati per le misure anti – contagio, presso la stazione di Bari centrale, hanno arrestato una donna nigeriana di 20 anni.
Ieri mattina, infatti, gli agenti del Reparto Operativo di Bari Centrale hanno tratto in arresto una giovanissima nigeriana, residente nella provincia di Matera, incensurata e regolare sul territorio dello Stato, nel cui zaino era occultato oltre un chilo di marijuana. Saliti a bordo del treno regionale delle Ferrovie Appulo Lucane, fermo sul primo binario e diretto a Matera, i poliziotti hanno controllato i pochi viaggiatori presenti, fra i quali appunto la giovane donna che, in preda al panico, invece di esibire i documenti, senza dire una parola, ha cercato di guadagnare l’uscita. Raggiunta e bloccata dai poliziotti è stata accompagnata negli Uffici di Polizia.
Nello zaino, gli agenti hanno rinvenuto un sacchetto di cellophane trasparente contenente sostanza erbacea solida, rivelatasi marijuana e due telefoni cellulari.
La 20enne, pertanto, è stata tratta in arresto per detenzione di sostanza stupefacente e tradotta nel carcere di Trani, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui