Cabtutela.it
acipocket.it

In questi giorni di emergenza sanitaria, tante sono le domande che si rincorrono sul web inerenti il virus che minaccia la nostra salute. Tra i quesiti più comuni vi è sicuramente quello che riguarda la sua resistenza sulle superfici. Molte sono le risposte che, negli ultimi giorni, gli esperti stanno fornendo nel tentativo di contenere quanto più possibile il contagio. Collegandosi sul sito del Ministero della Salute è possibile leggere che, nonostante le informazioni siano ancora in fase di studio, il virus può sopravvivere alcune ore sulle superfici.

Lo stesso Silvio Brusaferro, presidente dell’Iss (Istituto Superiore Sanità), durante una conferenza stampa tenutasi presso la Protezione Civile, aveva dichiarato che la possibilità che il Coronavirus si trasmetta anche attraverso gli oggetti, cibi confezionati compresi, non è da escludere. Altre risposte più specifiche in merito sono state date dal virologo Roberto Burioni. Il medico, esperto nel campo dello sviluppo di anticorpi monoclonali umani contro gli agenti infettivi, ha pubblicato lo scorso 16 marzo un articolo sul blog Medical Facts, in cui presenta una serie di studi effettuati da alcuni colleghi statunitensi. Questi ultimi hanno infatti valutato la capacità del virus di permanere nel tempo su varie tipologie di superfici e, cosa ancora più importante, hanno valutato le capacità infettive delle stesse. Sono studi di notevole importanza che confermano la possibilità del coronavirus di poter essere trasmesso anche per via “indiretta”.

Ogni giorno, durante le brevi uscite per lavoro o per fare la spesa, ogni cittadino, quasi per automatismo, tocca diverse superfici correndo il rischio di infettarsi se, inavvertitamente, porta le mani a bocca, naso o occhi. Negli ultimi anni inoltre, la politica del commercio si è drasticamente modificata, portando molti persone all’acquisto di merci di viario tipo anche online: ma come ci si deve comportare ai tempi del Coronavirus? Sicuramente è necessario prendere le giuste precauzioni consapevoli anche del fatto che, stando a quanto dichiarato dallo stesso Burioni in seguito agli studi effettuati dai colleghi americani, le tipologie di superfici su cui il virus può restare attivo sono almeno quattro. Nello specifico, gli studiosi hanno analizzato rame, cartone, acciaio inossidabile e plastica.

Successivamente hanno verificato la capacità infettante del virus e il cambiamento dello stesso nel corso delle ore. Il tutto è stato condotto a temperatura ambiente (21-23°C con umidità relativa del 40%), condizioni molto simili a quella delle abitazioni. I risultati hanno mostrato come rame e cartone siano più inospitali per il virus, con un dimezzamento della capacità infettiva in meno di due ore per il rame e entro le cinque ore abbondanti nel caso del secondo. Diversa la persistenza sulle altre due superfici: sull’acciaio la carica infettante è risultata dimezzata solo dopo circa sei ore, mentre ce ne son volute sette per dimezzarla sulla plastica.

Per quanto riguarda la consegna dei pacchi, sono diverse le precauzioni che stanno già adottando le aziende che si occupano di commercio online, che provvedono a disinfettare i prodotti prima di spedirli al mittente e ad attuare nuovi protocolli di consegna. È però sempre opportuno mantenere le buone pratiche igieniche utilizzando guanti protettivi, disinfettando i prodotti e lavando per bene le mani. “È importante continuare a restare a casa e mantenere massima l’igiene delle mani e delle superfici, il virus è completamente inattivato da acqua, sapone e altri detergenti” – ha dichiarato Burioni.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

  1. Si . ei pacchi di pasta verdure frutta e di tutti i prodotti del supermercato e i prodotti della farmacia il pane ecc. Come si disinfettano se non si trovano alcol e amuchina.se ci date ragguagli. Grazie.

Rispondi a Vito Cancella il commento

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui