Cabtutela.it

Pubblicato l’avviso pubblico regionale della Puglia destinato a risarcire i danni ai floricoltori pugliesi colpiti dalle rigide misure di contenimento del Covid-19. L’intervento è destinato a quanti, nei mesi di lockdown, hanno subìto il blocco completo dei mercati e sono stati costretti ad interrare i fiori rimasti invenduti. «Giunge nella sua fase operativa – fa sapere il direttore del dipartimento regionale Agricoltura, Gianluca Nardone – il primo degli interventi regionali a supporto delle aziende danneggiate dal Covid».

«Con una dotazione finanziaria complessiva – spiega – di 2 milioni di euro l’avviso ha l’obiettivo di dare un’iniezione di liquidità ad imprese che non hanno potuto commercializzare il proprio prodotto nel periodo più critico dell’emergenza sanitaria. Peraltro, avendo i fiori una vita breve, la mancata commercializzazione ha comportato per gli agricoltori la beffa di dover distruggere il frutto della propria fatica. L’aiuto è concesso a titolo di indennizzo una tantum del danno subìto in maniera conforme alla normativa sugli aiuti di Stato e prevede l’utilizzo di modalità fortemente semplificate i beneficiari». Le aziende potranno fare richiesta esclusivamente utilizzando il modello editabile disponibile sul sito regionale http://filiereagroalimentari.regione.puglia.it attraverso l’applicativo ‘Floroviva2020’, predisposto dalla sezione Competitività delle Filiere Agroalimentari, unitamente al manuale con le istruzioni operative da seguire.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui