Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Ricco di potassio e vitamina C, oggi portiamo in tavola il limone, alimento alleato, tra le altre cose, del sistema immunitario. Capace di offrire supporto, soprattutto nelle stagioni più fredde, in caso si raffreddore, il limone, se in serito all’interno di un piano alimentare corretto, offre molteplici benefici all’organismo.  Tra questi vanno citati sicuramente quelli che riguardano la capacità di offrire supporto alle funzioni cerebrali grazie al contenuto di potassio e, inoltre, i benefici utili per la pelle. Nello specifico, il limone, essendo un alimento alcalinizzante, ostacola l’acidificazione dei tessuti prevenendone tutte le possibili conseguenze.

Conosciuto soprattutto per le sue proprietà antiossidanti, il limone funge anche da depurativo, disintossicante e digestivo. A prova di ciò, un cosiddetto “rimedio della nonna”, secondo cui, bere a fine pasto della buccia di limone bollita assieme a qualche foglia d’alloro, da immediato sollievo a nausea ed è, appunto digestivo. Il limone è inoltre un potente antibatterico, utile sia per le infezioni alla gola, sia per quelle alle vie urinarie. Ma non solo, tra le altre proprietà, grazie alla presenza di acido citrico, il limone è anche in grado di contrastare la formazione di calcoli ai reni, favorendone l’eliminazione  e inoltre abbassare i livelli di colesterolo. Prezioso è inoltre l’apporto delle vitamine B, utilissime per l’equilibrio nervoso, la nutrizione e la pelle.

I limoni, nello specifico, hanno la capacità di tonificare e fluidificare, avendo, oltre alle proprietà già citate, anche il vantaggio di essere antisettici, carminativi, emostatici e vermifughi. Risultano dunque, alleati dell’organismo a 360°. Gli esperti, consigliano nello specifico l’utilizzo di limoni freschi, se appena colti, anche meglio. Utilissimo, secondo questi ultimi, è bere, appena svegli, un bicchiere di acqua tiepida con succo di limone, al fine di favorire il risveglio e disintossicare l’organismo. Utilizzato spesso al posto dell’aceto per condire insalate, per i dolci o come bevanda rinfrescante durante la stagione estiva, il limone può essere utilizzato anche in cucina. Ecco due ricette semplici e gustose.

SPAGHETTI AL LIMONE

Sbucciate la scorza di mezzo limone eliminando con cura la parte bianca. Tagliate a fette finissime, dunque alla julienne, la scorza. A parte, sbucciate due spicchi d’aglio e tritateli per bene aiutandovi con un cucchiaino. Aggiungete del sale e mescolate fino ad ottenere una purea. Aggiungete 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva e del succo di limone (tre per circa 300 grammi di spaghetti). Infine, all’interno di questo composto grattugiate della ricotta salata (100 grammi circa) e spolverate con del prezzemolo tritato. Una volta cotti gli spaghetti, trasferite questi ultimi e il composto in una ciotola capiente, mescolate per bene aggiungendo dell’ulteriore ricotta grattugiata. Condite infine con del pepe nero, altro prezzemolo e con le scorze di limone tagliate alla julienne. Consigliamo, se di proprio gusto, l’aggiunta di olive nere denocciolate, per insaporire ulteriormente la pietanza.

POLPETTE DI TONNO IN CREMA DI LIMONE

Impastate, all’interno di una ciotola, 500 grammi di tonno (meglio se al naturale), con del parmigiano, scorza di limone, pangrattato, prezzemolo, sale e pepe. Una volta mescolato per bene, da questo impasto, ricavate delle polpettine. Passate queste ultime, una alla volta, nella farina (preferibilmente di riso o ai cereali per esaltarne il gusto). Non appena finito mettete a rosolare dell’olio e uno spicchio d’aglio in una padella, cuocendo per pochi minuti le polpette di tonno. Intanto, a parte, in una ciotolina, versate del succo di limone (2 limoni bastano), dell’acqua e del vino bianco (50ml circa). Non appena le polpette saranno rosolate, aggiungete il succo appena preparato e lasciate cuocere per altri dieci minuti a fuoco spento, lasciando però il coperchio.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui