Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Per due giorni consecutivi, nei centri vaccinali pugliesi sono state somministrate più di 30mila dosi di vaccino contro il Covid19. Nel complesso, sono state poco meno di 62mila le inoculazioni nelle ultime 48 ore, con una netta accelerata rispetto alle 20mila di media dei giorni precedenti. Stando al dettaglio dei numeri, lunedì 3 maggio in Puglia sono state inoculate 31.595 dosi, mentre ieri sono state 30.138 le persone che hanno ricevuto il vaccino.

Un’accelerazione possibile anche grazie all’aumento delle scorte che prosegue: in Puglia, infatti, sono in arrivo oltre un milione di dosi di vaccino contro il Covid19, che dovrebbero essere approvvigionate dalla struttura commissariale entro il prossimo due giugno. Si parte dalla consegna di circa 140mila dosi di Pfizer che sarà portata a termine già oggi e che sarà ripetuta a cadenza settimanale fino all’inizio del prossimo mese. Numeri a cui si sommano quelli relativi ai 24.300 vaccini di Moderna attesi in Puglia per martedì 11 maggio e, a seguire, in altre due consegne previste per il 18 e il 25.

Le consegne dovrebbero fare in modo che prosegua la corsa della regione Puglia alla sua campagna vaccinale, che oggi la vede fermarsi al secondo posto della classifica nazionale con il 16,8% della popolazione che ha ricevuto almeno la prima dose di vaccino contro il Covid, a fronte di una media nazionale del 14,2%. Quanto ai pugliesi che sono stati immunizzati con entrambe le dosi, invece, la percentuale si attesta al 9,1%, al di sotto della media nazionale del 10,7%. In totale, sono un milione e 400mila le dosi di vaccino anti-Covid somministrate nella regione.

Con i nuovi rifornimenti sono riprese le vaccinazioni anche nella fascia di età 60-69 anni, e prosegue la copertura di prime o seconde dosi a fragili, over 80, e per la fascia 79-70.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui