Cabtutela.it
acipocket.it

Antisettico e antinevralgico, parliamo del rosmarino, erba aromatica capace di apportare notevoli proprietà terapeutiche utili per l’organismo. Usato prevalentemente per condire le pietanze, il Rosmarinus officinalis, questo il suo nome ufficiale è capace invece di risolvere moltissimi problemi quotidiani, risultando ottimale per il benessere fisico e mentale. Il rosmarino, ottimo soprattutto in caso di debolezza e alleato in stati di stress fisico e intellettuale, è una pianta ricchissima di oli essenziali, flavonoidi, acidi fenolici, resine, tannini, canfora e, infine, l’acido rosmarinico che risulta essere un antiossidante naturale.

I principi attivi del rosmarino, secondo alcuni studi, hanno infatti la capacità di inibire l’anione super ossido, un radicale libero responsabile dell’ossidazione cellulare, molto tossico e reattivo. Inoltre, tra le altre proprietà del rosmarino non si possono non citare quello che lo rendono un potente antibatterico e antisettico, soprattutto in ambito aromaterapeutico. Impiegato come pianta balsamica risulta infatti essere utile in caso di stati febbrili, ma anche tosse e raffreddori. Inoltre, il rosmarino, risulta essere un prezioso alleato di organismo e psiche fornendo energia in caso di stanchezza, depressione ed esaurimento psicofisico. Infine, questa pianta dall’odore aromatico ha preziose proprietà astringenti, soprattutto in caso di emorragia. Ecco qui due ricette semplici e veloci per portarlo in tavola.

PATATE SABBIOSE AROMATIZZATE

Pelate 4 patate e affettatele a spicchi sottili. Fate attenzione a non tagliarli troppo piccoli. A parte, fate bollire in una pentola dell’acqua versando poi successivamente le patate. Una volta cotte scolatele e lasciatele raffreddare per bene. A parte, aiutandovi con un robot da cucina, frullate il rosmarino secco. Quando sarà diventata quasi una polvere aggiungete del pangrattato, del sale, del pepe e altre spezie come paprika e curry. Una volta mescolato per bene passate ogni singola patata nella polvere aromatizzata e posate infine, in una teglia ricoperta da carta da forno queste ultime condendo con un filo di olio extravergine di oliva. Infornate a 180° per circa 30 minuti. Se dovesse avanzare della polvere potrete aggiungerla sulle patate per rendere più forte il sapore.

SPAGHETTI CON PESTO DI ROSMARINO E MANDORLE

Fate scaldare una padella antiaderente a fuoco lento, quando sarà pronta aggiungete le mandorle (circa 20 grammi) e fatele tostare. Successivamente inseritele in un robot da cucina e, una volta raffreddate, frullatele assieme al rosmarino (50 grammi), uno spicchio di aglio, del parmigiano grattugiato, sale e un filo di olio extravergine di oliva. Se l’olio non dovesse bastare aggiungetene altro un poco alla volta. A parte lessate gli spaghetti 60/70 grammi a testa (se di vostro gradimento consigliamo anche le linguine). Una volta pronte versate il tutto in una padella antiaderente aggiungendo, a fuoco lento, anche il pesto di rosmarino. Se necessario aiutatevi con l’acqua di cottura, eventualmente, potrebbe essere utile per rendere maggiormente cremoso il pesto.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui