Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

In tutto il territorio regionale, a partire da oggi, sarà possibile prenotare la propria dose di vaccino contro il Covid19 anche per tutti coloro che appartengono alla fascia di età compresa tra i 16 e i 39 anni. Anche la Regione Puglia dà, infatti, attuazione alla circolare diramata dal Commissario straordinario per l’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo e apre ufficialmente da oggi le prenotazioni per tutte le fasce d’età vaccinabili.

Dopo l’avvio della campagna vaccinale a fine febbraio di quest’anno, con le categorie più fragili e più esposte al rischio contagio – over80, forze dell’ordine, insegnanti – e, a seguire, la prosecuzione per fasce d’età discendenti e fino alla categoria degli over40, i centri vaccinali disseminati in tutta la regione attendono ora di poter ospitare i più giovani, fatta eccezione, solo per ora, per i ragazzi di età compresa tra i 12 e i 15 anni, per i quali sarà resa nota nei prossimi giorni la data di avvio della campagna vaccinale, nonché le modalità di gestione da parte dei medici e delle strutture sanitarie preposte.

La fascia di popolazione compresa tra i 39 e i 16 anni conta, in Puglia circa un milione di persone, motivo per cui sul territorio si procederà, nuovamente, per scaglioni: al fine di evitare sovraccarichi ai canali telematici e telefonici attraverso i quali si potrà prenotare il proprio vaccino, sarà data la possibilità di procedere in base ad un calendario basato, ancora una volta, sugli anni di nascita.

Le prenotazioni avverranno tramite i canali del sito www.lapugliativaccina.regione.puglia.it, del numero verde 800713931 (lunedì – sabato 8-20) e delle farmacie convenzionate con il sistema FarmaCup, secondo questo calendario:

  • Dalle ore 14.00 del 3 giugno per i nati nel 1982, 1983, 1984, 1985 e 1986;
  • Dalle ore 14.00 del 5 giugno per i nati nel 1987, 1988, 1989, 1990 e 1991;
  • Dalle ore 14.00 del 7 giugno per i nati nel 1992, 1993, 1994, 1995 e 1996;
  • Dalle ore 14.00 del 9 giugno per i nati nel 1997, 1998, 1999, 2000 e 2001;
  • Dalle ore 14.00 del 11 giugno per i nati nel 2002, 2003, 2004 e 2005;

Una calendarizzazione che dovrebbe rendere possibile a tutti gli appartenenti alla fascia d’età interessata la prenotazione del proprio vaccino entro un massimo di 10 giorni. Anche questo scaglione della campagna vaccinale procederà in parallelo rispetto alle somministrazioni residuali della popolazione appartenente alle altre categorie, mentre resta ferma, secondo le parole dell’assessore regionale alla Sanità, Pier Luigi Lopalco, la priorità vaccinale per i pugliesi over60 con fragilità o affetti da un quadro clinico gravato da più patologie, che non hanno ancora ricevuto la prima dose dell’immunizzante contro il Covid19.

“La Puglia ha dimostrato grandissimi livelli di efficienza in termini di capacità vaccinale – ha dichiarato, sul punto, Lopalco – Con l’apertura alla prenotazione a tutta la popolazione ci avviamo a realizzare l’obiettivo più importante di tutti”. Lo stesso assessore ha ricordato come la Regione abbia già attuato in maniera significativa l’indirizzo del Commissario di mettere in sicurezza il mondo della scuola: “La Puglia è stata la prima regione italiana a dare massima copertura al personale scolastico e universitario – ricorda infatti –  Abbiamo inoltre già avviato la vaccinazione di tutti i maturandi e proseguiremo in questo lavoro estendendo al più presto le somministrazioni a tutti i giovani vaccinabili in età scolare. Nelle prossime settimane saranno inoltre avviate, in parallelo, le vaccinazioni nel mondo produttivo secondo quanto indicato nei protocolli di intesa con le aziende”, ha concluso Lopalco.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui