Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Pronto a ripartire “Mare Sicuro”, l’operazione che da l’operazione che da oltre trent’anni vede la Guardia Costiera ogni estate, lungo gli 8.000 km di coste italiane, sul Lago di Garda e sul Lago Maggiore, al fianco dei cittadini e dei turisti che scelgono il litorale e i mari italiani per le proprie vacanze. I dati della scorsa stagione estiva, durante la quale, nelle acque da Marina di Lesina a Policoro, sono state soccorse 430 persone tra diportisti e bagnanti, confermano che la maggior parte delle emergenze in mare è correlata a situazioni di pericolo prevedibili ed evitabili (avarie al motore e avverse condizioni meteo marine).

In Puglia e lungo le coste della Basilicata ionica l’Operazione “Mare Sicuro 2021” vedrà impegnati, dal 19 giugno e fino al 19 settembre, oltre 400 uomini e donne della Guardia Costiera in una costante e giornaliera attività di pattugliamento e vigilanza con l’impiego di mezzi terrestri, navali (di cui 29 gommoni veloci e 35 unità costiere e d’altura) e aerei, a garanzia della sicurezza in mare e pronti a intervenire in caso di emergenze, in un periodo in cui l’affluenza in mare e sulle spiagge cresce in maniera esponenziale e aumenta il rischio di incidenti. Tutti i Comandi territoriali pugliesi della Guardia Costiera saranno impegnati anche in una campagna di comunicazione e sensibilizzazione a favore di diportisti, subacquei e bagnanti, affinché divengano patrimonio comune le norme e le regole da rispettare e le raccomandazioni da seguire per un’estate all’insegna della sicurezza e della tutela dell’ambiente marino-costiero.

In tale ottica, al fine di offrire un servizio all’utenza del mare e garantire al contempo che chi naviga per diporto sia in regola, è stata adottata in questi giorni la direttiva annuale a firma del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili sulla razionalizzazione dei controlli di sicurezza sulle unità da diporto anno 2021, più nota come Campagna “Bollino blu”, un’attività ormai ben consolidatasi negli anni, che permetterà ai diportisti di vivere il mare più serenamente, evitando una duplicazione dei controlli in materia di sicurezza della navigazione. Intanto, in onda sulle reti Rai, con Luca Ward, testimonial d’eccezione, è già in onda il nuovo spot istituzionale della Guardia Costiera. L’obiettivo è quello di richiamare l’attenzione dei cittadini sul numero per le emergenze in mare “1530” e, inoltre, sulle attività della Guardia Costiera, Organizzazione a cui fa capo la sicurezza in mare. In tal proposito, un prezioso contributo sarà offerto anche da ANAS che diffonderà, attraverso i pannelli elettronici, il messaaggio sulla rete stradale italiana.

Altra importante novità di quest’anno, che coinvolgerà tutti i cittadini, è costituita dall’utilizzo della nuova funzionalità “ avvistamenti” dell’App “#PlasticFreeGC”, già in uso nell’ambito dell’omonimo progetto di comunicazione ed educazione ambientale sul contrasto alla dispersione delle microplastiche in mare, grazie alla quale il cittadino avrà l’opportunità di segnalare velocemente, attraverso il proprio smartphone, la presenza in mare di specie marine di non abituale avvistamento (cetacei, tartarughe, squali ecc.), trasmettendo tutte le informazioni alla Centrale operativa nazionale del Comando generale. Le sale operative delle Capitaneria di Porto della Puglia, va specificato, sono attive giornalmente e ininterrottamente, e possono essere contattate telefonicamente attraverso il “Numero Blu” 1530.

Foto: Wikipedia


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui