Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

I direttori generali delle Asl e degli ospedali pugliesi sono autorizzati a potenziare gli organici dei pronto soccorso impiegando temporaneamente, nelle aree di pre-filtraggio dei pazienti, anche giovani medici specializzandi in medicina generale e medici che hanno vinto le borse di studio per la formazione specialistica ma che non hanno ancora iniziato a frequentare il primo anno di corso. E’ quanto prevede la nuova ordinanza firmata questa sera dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, per far fronte all’emergenza nei pronto soccorso pugliesi.

“Fermo restando – si legge nell’ordinanza – quanto disposto con l’Ordinanza n.261 del 6 agosto 2021,  con decorrenza immediata e fino al 31 agosto 2021, salvo proroga, per le medesime finalità già rappresentate nella stessa ordinanza 261/2021, i Direttori Generali delle Aziende Sanitarie Locali e Aziende Ospedaliere, oltre ai provvedimenti già previsti dalla citata ordinanza, potranno – in estremo subordine – adottare provvedimenti urgenti per il coinvolgimento nelle attività nell’ambito delle postazioni di Continuità assistenziale collocate in zone filtro in prossimità del Pronto Soccorso, anche di: Medici in Formazione Specifica in Medicina Generale secondo i termini e le modalità definiti dalla normativa emergenziale; medici assegnatari dei contratti di formazione specialistica che non hanno ancora iniziato a frequentare il primo anno di corso.

Questa è la seconda ordinanza sull’emergenza dei pronto soccorso in Puglia. Con la prima ordinanza Emiliano aveva autorizzato i direttori ad assumere medici di medicina generale e medici pensionati.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui