lapugliativaccina.regione.puglia.it

La scorsa notte i carabinieri di Modugno hanno rintracciato e arrestato un 44enne, già noto alle forze dell’ordine, in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dal Tribunale di Bari a seguito del quale l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari per aver violato ripetutamente il divieto di avvicinamento all’ex moglie.

Nel mese di agosto, i carabinieri di Sannicandro di Bari hanno raccolto la denuncia di una 40enne del luogo che, disperata ha trovato il coraggio di sporgere denuncia nei confronti dell’ex marito, in fase di separazione, il quale non rassegnandosi alla scelta di interrompere il matrimonio aveva cominciato a perseguitarla rendendole la vita impossibile.

I pedinamenti, agli appostamenti, le minacce e le offese erano ormai giornaliere e si ripetevano da 6 mesi, periodo in cui l’uomo aveva, per ripicca, deciso di interrompere il versamento dell’assegno di mantenimento. Questa situazione aveva ingenerato nella donna un perdurante stato d’ansia e facendole cambiare abitudini di vita e per questo motivo l’Autorità Giudiziaria aveva subito emesso il provvedimento del divieto di avvicinamento alla persona offesa.

Tuttavia nei giorni a seguire, nonostante divieto, i carabinieri hanno accertato che l’uomo non lo rispettasse e hanno richiesto all’Autorità Giudiziaria l’emissione di idonea e più pregnante misura cautelare nei confronti dell’uomo. In pochissimo tempo il Giudice del Tribunale di Bari, condividendo l’analisi fatta dagli investigatori, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti del soggetto il quale, una volta rintracciato, è stato sottoposto agli arresti domiciliari nella propria abitazione, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui