aqp.it
ferrovieappulolucane.it
amgasbarisrl.it

Ricca di vitamine e antiossidante naturale. Parliamo della verza, pianta erbacea appartenente alla famiglia delle cruficere dal sapore molto simile a quello del cavolo cappuccio. Tante le proprietà capaci di apportare notevoli benefici all’organismo.

In primis, la verza, è ricca di vitamine, tra queste quelle del gruppo A, C e K, ma non solo. La verza è infatti considerato un antiossidante naturale proprio per l’elevata quantità di vitamine C ed E. Tra le altre proprietà non si può non citare la capacità della verza di contribuire a fare da protettivo per la mucosa dello stomaco. Grazie alla concentrazione di S-metilmetionina e glucosinolati, ma anche isiotiocianane antinfiammatorie, polifenoli antiossidanti e glutamine, la verza funge da vero e proprio protettivo ed è inoltre, per via della presenza di potassio e del minimo contenuto di sodio, un diuretico naturale.

Tra le altre proprietà non si possono non citare quelle antitumorali. Sono tante le ricerche che hanno dimostrato infatti che la verza, così come anche gli altri ortaggi della famiglia delle crucifere, sono capaci di proteggere dalla formazione dei tumori, grazie alla presenza di sostanze in grado di stimolare le cellule a produrre alcuni bioenzimi efficaci nel contrastare la degenerazione del DNA, soprattutto per quanto riguarda bronchi e polmoni. Gli esperti consigliano di consumare ortaggi della famiglia delle crucifere almeno due volte a settimana, associati però ad una corretta alimentazione e attività fisica. Ecco due ricette semplici e gustose per portare in tavolo la verza.

RISOTTO VERZA E SPEZIE

Dopo aver pulito bene la verza, tagliatela a  striscioline molto sottili. A parte mettete a rosolare della cipolla con dell’olio extravergine di oliva, quando la cipolla sarà dorata, inserite la verza e attendete che si appassisca. Versate successivamente il riso, calcolando, per circa 750 grammi di verza già pulita, almeno 70 grammi a testa di riso (per quattro persone). Potete poi scegliere se preparare del brodo vegetale, sfumando con quest’ultimo, oppure con l’acqua. Versate poi un cucchiaino di curcuma e uno di zenzero in polvere, aggiungete l’acqua e mescolate per bene fino a cottura ultimata. Quando pronto mettete dell’olio e mantecate con del formaggio grattugiato.

INVOLTINI DI VERZA 

Fate bollire circa 500 grammi di patate. A parte, saltate in padella della salsiccia con uno spicchio d’aglio e due cucchiai di vino rosso. Schiacciate per bene affinché la salsiccia venga sbriciolata, poi coprite con il coperchio e lasciate cuocere per almeno 10 minuti. Una volta pronto lasciate raffreddare a parte. Intanto pulite le foglie di verza, facendo attenzione ad escludere quelle troppo verdi e dure. Posizionatele una sull’altra all’interno di una pentola preferibilmente adatta per la cottura a vapore. Lasciatele cuocere per circa 10 minuti, fino a quando non risulteranno morbide. A parte, schiacciate le patate e inseritele all’interno della pentola con la salsiccia mescolando per bene. Lasciate raffreddare, poi posizionate gli ingredienti all’interno delle foglie che sigillerete successivamente con uno stuzzicadenti. Posizionateli in una grande teglia antiaderente, versate olio, pepe e paprika piccante e fate cuocere in forno a 180° per almeno 25 minuti. Per la ricetta è possibile variare a seconda dei propri gusti e utilizzare dunque, al posto di salsiccia e patate, altri ingredienti.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui