aqp.it
lapugliativaccina.regione.puglia.it

Nuova fumata nera per l’elezione del presidente della Repubblica.E’ terminato lo spoglio della sesta votazione.Oltre 330 i voti per il capo dello Stato uscente, Sergio Mattarella. 

 In serata il leader della Lega, Matteo Salvini, annuncia: “Sto lavorando perché ci sia presidente donna, una donna in gamba, non faccio nomi né cognomi”. “Adesso sto lavorando perché ci sia unione di intenti e voti e domani si chiuda, e il governo torni a lavorare in piena carica”, ha aggiunto il leader della Lega. E interviene anche Giuseppe Conte: “Ho L’impressione che ci sia la sensibilità di Salvini, spero di tutto il parlamento, per la possibilità di una presidente donna, il M5s lo ha sempre detto”. Per Conte ci sarebbero “almeno due, solide e super partes” figure.

Quinto scrutinio. Fumata nera anche al quinto scrutinio per l’elezione del Presidente della Repubblica. Elisabetta Casellati, il nome emerso nella giornata di ieri, appoggiato soprattutto dal centrodestra, non ha ragiunto il quorum di 505 voti previsti.

In totale sono 406 gli astenuti, 382 i voti alla Casellati, segue Mattarella con 45 voti, Nino Di Matteo 38 voti. Spunta ancora il nome di Silvio Berlusconi (8 voti) e Marta Cartabia (7).

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui