lapugliativaccina.regione.puglia.it
dona-il-sangue-regione-puglia-it
acquapertutti-aqp

Mancano poche ore all’avvio della parata che sfilerà per la città in occasione del Bari Pride. Si tratta di momento tanto atteso da tanti, tra questi anche il sindaco di Bari, Antonio Decaro, che non ha resistito a pubblicare una foto sui social ricordando l’importanza del diritto di amare e di essere se stessi. “Bari città dei diritti” – ha scritto il sindaco allegando al post una foto in cui indossa, per l’occasione, una fascia arcobaleno al posto della classica tricolore. Un gesto simbolico che però non è passato inosservato ad alcuni che hanno immediatamente scatenato la polemica.

Da chi non è favorevole alla scelta della fascia arcobaleno a chi invece chiede al sindaco di ricordarsi anche di altri diritti. “Il diritto ad avere una città pulita, strade senza buche – scrive un cittadino che prosegue – il diritto ad avere una città a misura d’uomo, una città ordinata, il diritto di avere una mobilità efficiente. Mi spiace signor sindaco, ma credo queste cose siano passate troppo in secondo piano” – ha concluso. “Peccato – scrive un altro – che i diritti acquisiti dei pensionati del Comune di Bari li ha ignorati” – conclude. “Il diritto, la sicurezza, la stabilità dei quartieri, del verde custodito – sottolinea un’altra cittadina – i marciapiedi non finiti, a volte anche rotti. Sindaco, non solo apparenza, il diritto e anche questo” – ha detto infine.

Tanti i commenti in cui i cittadini esprimono il dissenso per la fascia arcobaleno, secondo alcuni, nel tricolore tradizionale, dovrebbero essere inclusi i diritti di tutti indistintamente. “La stimo tantissimo – scrive una cittadina – ma mettere quella fascia e poi non fare l’iscrizione dell’atto di nascita di un bimbo di due mamme mie carissime amiche non ha nessun senso” – ha concluso.  Alle polemiche fanno da contraltare tanti altri messaggi di sostegno nei confronti del sindaco per la scelta.

Foto Facebook


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui