lapugliativaccina.regione.puglia.it
dona-il-sangue-regione-puglia-it
acquapertutti-aqp

Sarà un luglio musicalmente infuocato quello che promette la stagione concertistica della città di Molfetta. Il “Luce Music Festival”, manifestazione prodotta da Fanfara, Urem e Ulixes, sotto il patrocinio del Comune di Molfetta, ha infatti realizzato un cartellone di sette straordinari concerti che si terranno nell’ormai imprescindibile luogo che unisce il suggestivo incontro tra stelle, mare e grande musica: la Banchina San Domenico.

L’articolato programma musicale, vede coinvolti alcuni artisti che ormai sono diventati delle icone della musica italiana (Elisa, Mahmood, Fabri Fibra), accanto a giovani talenti (Ariete, Psicologi, Mecna+Coco e Franco 126), che sono delle vere certezze per il futuro della nostra musica. L’Amministrazione comunale, inoltre, precisa che, in occasione del concerto di Elisa “Back To The Future Live Tour”, metterà a disposizione Cala Sant’Andrea in cui sarà allestito il “Back To The Future Village”, un villaggio con una serie di contenuti creati in collaborazione con Music Innovation Hub, per sensibilizzare il pubblico sull’argomento dell’ambiente. L’allestimento sarà inaugurato dalla stessa Elisa, Ambasciatrice ONU per l’Ambiente nel pomeriggio di domenica 24, giorno del suo concerto, ma sarà anche un modo per incontrare i suoi fan.

S’inizia, sabato 9 luglio, con la 19enne Ariete – al secolo Arianna Del Giaccio – che, dopo la tournée estiva dell’anno scorso, torna dal vivo per presentare per il suo primo e atteso album “Specchio”, al quale hanno collaborato Franco126 e Madame. Il disco, pubblicato lo scorso febbraio e anticipato dai singoli “L” e “Club”, contiene 11 brani in perfetto stile “Bedroom pop”, genere musicale che sta a significare la capacità di creare atmosfere intime e senza filtro, capaci di trascinare verso sensazioni immediate e spontanee. Ariete è diventata la voce di riferimento con oltre 37 milioni di stream nel brano “L’ultima notte” certificato platino.

Sullo stesso palco, venerdì 15, saranno di ritorno Gli Psicologi, ovvero il campano Drast (pseudonimo di Marco De Cesaris) e il romano Lil Kvneki (pseudonimo di Alessio Aresu). La loro musica dalla semplicità spiazzante, è incentrata su temi tipici dell’adolescenza, ma sviluppati con lo stile tipico della Generazione Z. Il giorno dopo, sabato 16, arrivano Mecna + CoCo con una miscela di rap, pop e r&b, mentre giovedì 28 toccherà all’ispirato cantautore romano Franco 126.

Dopo aver vinto la 72a edizione del Festival di Sanremo, con il brano “Brividi” in coppia con Blanco, e aver partecipato per la seconda volta all’Eurovision Song Contest, Mahmood è partito con la tournée europea “Ghettolimpo Summer Tour” che, sabato 23, toccherà anche Molfetta. Autore e cantante osannato nella scena italiana e internazionale, dopo gli ottimi risultati raggiunti con “Gioventù Bruciata” (disco di platino) e il successo planetario di “Soldi” (quadruplo disco di platino) con cui ha vinto la 69ma edizione del Festival di Sanremo, Mahmood ha dominato le Top 10 anche nel 2020 con “Rapide” e “Dorado”, ora contenuti in “Ghettolimpo”, che accoglie anche i singoli “Inuyasha” e “Klan”. Mahmood a oggi conta 15 dischi di platino e 9 dischi d’oro in Italia, 6 dischi di platino e 3 dischi d’oro all’estero e ha quasi 1,5 miliardi di streaming totali all’attivo.

Ed infine l’evento clou. In oltre 20anni di carriera artistica, Elisa ha mantenuto intatta quella semplicità che contraddistingue il suo personaggio, oltre a quella capacità di arrivare al pubblico in maniera semplice e diretta, riuscendo a coinvolgere e a emozionare con la sua straordinaria voce. Dopo il secondo posto conquistato all’ultimo Sanremo con il brano “O forse sei tu”, a febbraio scorso Elisa ha licenziato l’album “Ritorno al futuro”, pubblicato a quattro anni di distanza dal precedente album “Diari aperti”. Il suo nuovo tour partito a maggio con tre date sold-out all’Arena di Verona, sta toccando molte piazze italiane, compreso quella di domenica 24 a Molfetta. Il concerto di Elisa è dedicato alla sostenibilità ambientale.

Venerdì 29, “Caos” il nuovo tour di Fabri Fibra. Decimo album del rapper di Senigallia, è arrivato a 20 anni dalla pubblicazione del suo primo album “Turbe Giovanili” e 5 anni dall’ultimo disco “Fenomeno”. Fibra, artista da oltre 1 milione di copie vendute, è considerato da pubblico e critica un pilastro della cultura hip hop italiana. Un ricco programma di cultura musicale e marketing, di grande appeal per migliaia di spettatori che faranno bene a ristoratori, bar, B&B e punti di ritrovo in tutta la città come è avvenuto negli anni scorsi, favorendo turismo e ricettività.

 

 

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui