lapugliativaccina.regione.puglia.it
aqp-sa-di-futuro

Dopo le due settimane di sosta per le nazionali, il Bari e la Serie B tornano in scena. Il campionato cadetto mette difronte i biancorossi di Michele Mignani e il Brescia di Pep Clotet. I biancazzurri arrivano al San Nicola da primi in classifica (a pari punti con la Reggina di Simone Inzaghi) a quota 15 punti. Il Bari torna a giocare in casa dopo le due ottime prestazioni di Cosenza e Cagliari, cercando di centrare la prima vittoria fra le mura amiche.

La conferenza stampa della vigilia è affidata come al solito alle parole del mister, che esordisce ricordando Bruno Bolchi, grande allenatore biancorosso scomparso due giorni fa. “Il campionato è ancora lungo – dice Mignani – si affrontano due squadre partite bene. Il Brescia ha vinto 5 partite su 6 il che vuol dire che sta bene e che c’è un grande lavoro dietro. Entrambe vorranno far bene e cercheranno di vincere”.

Il mister spende due parole anche su chi sostituirà lo squalificato Pucino. Espulso nell’ultimo match e dunque non disponibile per la partita di domani. “Abbiamo soluzioni diverse – spiega il mister – Dorval è un pari ruolo, un terzino, Bosisio anche se centrale può fare il terzino, lo fa spesso in allenamento. Abbiamo provato anche ad adattare Žužek a fare l’esterno, credo che una di queste opzioni sarà proposta domani in campo”.

Mignani parla anche di Cheddira (fresco di convocazione in nazionale) e Salcedo rientrante dall’infortunio. “Cheddira è tornato l’altro ieri e ha fatto una giornata di scarico – spiega Mignani – poi si è allenato con la squadra, è un ragazzo giovane, secondo me sta bene e non credo ci saranno problemi sulle sue condizioni. Salcedo sta bene, ha fatto finalmente due settimane intere con la squadra ed è a disposizione”.

In chiusura il mister parla della squadra e della forza che consente ai biancorossi di occupare le zone alte della classifica. “Affrontiamo squadre che l’hanno scorso erano già qui e che non ci conoscono – sottolinea il mister – che non hanno avuto la possibilità di conoscere le nostre qualità. Man mano che il campionato avanza, gli avversari ti studiano e prendono delle contromisure. Tutto normale ma lo facciamo anche noi, sono certo che con le nostre qualità possiamo sempre essere una sorpresa. Ciò che non dobbiamo perdere è la nostra lucidità e la nostra capacità di leggere le partite”.

Appuntamento per Bari-Brescia fissato per domani 1 ottobre. Calcio d’inizio al San Nicola previsto per le ore 14:00. (foto ssc bari)


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui