lapugliativaccina.regione.puglia.it

Ricche di fibre e minerali e alleata della memoria, oggi in tavola portiamo le castagne. Si tratta, in particolare, di un alimento molto energetico tipico delle stagioni fredde, soprattutto autunno e inverno. Diverse le proprietà attribuite a questo frutto.

Spicca, in particolare, l’alto livello di potassio, fosforo, ma anche magnesio, calcio e ferro. Ma non solo, le castagne sono anche ricche di vitamine, tra queste quelle del gruppo B2 e PP, preziosissime per la salute. Il consumo di questo frutto, nello specifico, risulta essere un toccasana per chi pratica sport o svolge lavori molto faticosi. Le castagne infatti sono considerate “carburante” per corpo e mente. Tra le sue proprietà, oltre quelle già citate, spiccano, non solo le qualità disinfettanti per le vie respiratorie, ma anche quelle benefiche per la pelle. Sia se consumate come cibo, sia come unguento, le castagne risultano essere un vero e proprio tonico astringente per la pelle, proteggendola dai segni del tempo, ma anche da fattori esterni, come il sole. Le castagne, infine, sono utili nel contrastare l’anemia, ricaricano di energia, aiutano l’intestino, contrastando il colesterolo alto e migliorano il sistema nervoso contribuendo a potenziare l’attenzione e la memoria.

Gli esperti consigliano di consumarle almeno tre volte a settimana, senza però esagerare in quanto, l’alta percentuale di carboidrati, potrebbe non essere complice di chi segue un regime alimentare specifico e, inoltre, l’alta presenza di fibre potrebbe causare effetti diuretici ad alcune persone. Spesso consumate arrosto o per i dolci le castagne risultano essere molto buone anche per pietanze salate. Ecco due ricetti semplici e gustose per portarle in tavola in maniera diversa dal solito.

LINGUINE CON SPECK E CASTAGNE

Fate cuocere le castagne lasciandole bollire in acqua salata per almeno mezz’ora. Non appena pronte scolatele con cura. Quando le castagne si saranno raffreddate sbucciatele mettendone da parte almeno 5 che taglierete a pezzetti. Le altre dovrete frullarle nel mixer, allungando con del latte o della panna da cucina nel tentativo di ottenere una purea cremosa. In una padella versate dell’olio extra vergine di oliva e fate soffriggere della cipolla. Aggiungete poi lo speck tagliato a strisce sottili aggiungendo prima le castagne tagliate a pezzetti, poi la crema densa. Aggiungete poi del pepe nero tritato. A parte fate cuocere le tagliatelle, non appena pronte versatele nella padella mescolando con cura e aggiungendo del pecorino sardo grattugiato. Se di vostro gradimento allungate con del vino rosato o bianco.

TORTINO CON SPEZIE, CASTAGNE E FUNGHI

Per iniziare pulite con cura i funghi, basteranno circa 250 grammi per otto persone, successivamente tagliateli a fette sottili e cuoceteli in padella, a fuoco lento, lasciando riscaldare, prima di versarli all’interno di essa, uno spicchio di aglio. Nel frattempo, a parte, sbattete tre uova, aggiungendo sale, formaggio grattugiato, funghi (non appena pronti), della pancetta affumicata, castagne (se preferite potete tritarle) e zenzero. Mescolate con cura. A parte, in un tegame, stendete della pasta sfoglia. Coprite anche i bordi formando un vero e proprio “recipiente”, poi, al suo interno, versate il composto e infine, con un altro foglio di pasta sfoglia, coprire il tutto. Infine, passate una pennellata di uovo sbattuto sulla parte superiore del tortino ripieno e infornate per circa 40 minuti a 180°.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui