lapugliativaccina.regione.puglia.it

Ricca di fibre e vitamine, oggi in tavola portiamo la scarola, una varietà di invidia, appartenente alla famiglia delle asteraceae, ricca di proprietà benefiche per l’organismo. Dall’aspetto molto simile ad un’insalata e presente sulle tavole tutto l’anno, la scarola è un alimento prezioso per corpo e mente.

Povera di grassi e proteine, la scarola è invece ricca di acqua, minerali, ma anche fibre e vitamine. Spiccano, in particolare, quelle del gruppo A, C e K. Il consumo di scarola è un toccasana nella prevenzione al colesterolo, ma anche per contrastare problematiche intestinali come la prevenzione della stipsi. Inoltre, la scarola, è ricca di ferro, calcio e riboflavina.  Quest’ultima, in particolare, ha un ruolo fondamentale nella sintesi di tutti i processi energetici soprattutto in fasi di crescita o per chi pratica molto sport tramite il rilascio, al corpo, dell’energia giusta per lo svolgimento delle regolari attività quotidiane. Che si consumi fresca, per insalate estive e primaverili o lessa, come zuppa per accompagnare soprattutto i legumi, la scarola risulta essere un alimento preziosissimo per l’organismo. Ecco qui due ricette semplici e gustose per portarla in tavola.

SCAROLA SALTATA IN PADELLA

Pulite e lavate con cura la scarola facendo attenzione ad eliminare le foglie rovinate. Poi fate riscaldare in una padella, preferibilmente antiaderente, due spicchi di aglio con dell’olio extravergine di oliva. Aggiungete poi la scarola e delle olive nere. Lasciate cuocere a fuoco lento per almeno una ventina di minuti mescolando con attenzione. Aggiungete anche spezie, tra queste consigliamo peperoncino e paprika. Infine, se di vostro gradimento, una tazzina di vino rosso. Una volta pronto il tutto, quando il vino si sarà assorbito, aggiustate di sale e servite.

ZUPPA DI SCAROLA CON FAGIOLI BIANCHI

Lavate con cura la scarola seguendo il procedimento precedente, mettendola però a lessare in acqua. Non appena pronta scolatela con cura e frullatela aggiungendo del pecorino sardo e delle olive prive di noccioli, aiutandovi con un mix da cucina. A parte preparate i fagioli facendoli cuocere in una pentola con dell’acqua (non molto abbondante) con due spicchi di aglio, due foglie di alloro e del sedano. Una volta pronti, versate la scarola frullata nel tegame con i fagioli mescolando con cura e lasciando cuocere a fuoco lento per una decina di minuti. Anche in questo caso consigliamo delle spezie, tra cui pepe nero, salvia e del rosmarino.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui