LUNEDì, 17 GIUGNO 2024
73,940 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
73,940 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Bari, “chiuso” l’eliporto del Policlinico: impianti da adeguare

Si allungano così i tempi per il trasporto dei pazienti urgenti

Pubblicato da: Samantha Dell'Edera | Mer, 7 Giugno 2023 - 14:58

Inaugurato nel 2012 dall’allora presidente della Regione Nichi Vendola, oggi l’eliporto del Policlinico è fuori uso. Il servizio è infatti stato sospeso perché è sopraggiunta una norma nazionale che impone l’adeguamento degli impianti anti incendio. Si tratta di un servizio fondamentale che permette di fare raggiungere direttamente in Policlinico a bordo di un elicottero i pazienti urgenti. Al momento invece gli elicotteri sono costretti ad atterrare in aeroporto e da lì i pazienti vengono trasferiti al Policlinico, con una perdita media di tempo di circa 40 minuti, traffico permettendo.

“L’utilizzo dell’eliporto sul padiglione Asclepios è in questo momento sospeso – fanno sapere a Borderline24 dal Policlinico –  È sopravvenuta una normativa nazionale che impone l’adeguamento degli impianti anti incendio. Sono quindi necessari dei lavori di manutenzione straordinaria. Per questo motivo il Policlinico ha chiesto alla Regione come procedere e con quali fondi effettuare i lavori”.

L’eliporto si estende per una superficie di circa 25 metri per 26, ed era  a disposizione di tutti i velivoli militari e civili che effettuavano il trasporto di pazienti in urgenza. Una grande lettera identificativa “H”, alta 3 metri e di colore rosso, al centro di una croce bianca, segnalava a tutti i velivoli l’agibilità della elisuperficie sul tetto del padiglione Asclepios. Di notte l’area era illuminata da 28 luci perimetrali gialle e 6 luci orizzontali bianche di decollo e approdo ed era stato attivato anche  il sistema di guida visiva di planata. L’“Elisuperficie Policlinico” era controllata H24 in remoto via satellite, anche tramite telecamere, dalla centrale operativa di Alidaunia.

La speranza ora è che gli intoppi burocratici vengano superati, in modo da avviare i lavori e riattivare al più presto questo fondamentale collegamento. (foto repertorio)

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Aggredirono 30enne a Trani, due arresti...

Due uomini di 24 e 30 anni, originari di Bisceglie ed...
- 17 Giugno 2024

Bari, doppio tamponamento sulla SS16: disagi...

Doppio tamponamento in tangenziale, in particolare tra lo svincolo 10 e...
- 17 Giugno 2024

Assenza lista allergeni, gelato Nutella richiamato...

Assenza della lista degli ingredienti nella lingua italiana, con possibile consumo...
- 17 Giugno 2024

Migranti, barca si capovolge al largo...

Sarebbero circa cinquanta i migranti dispersi in seguito al ribaltamento della...
- 17 Giugno 2024