SABATO, 15 GIUGNO 2024
73,903 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
73,903 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Bari-Como: la storia. Mignani: “Chi segnava, ora non c’è più”

La storia, le curiosità e le statistiche

Pubblicato da: Nicola Lucarelli | Sab, 30 Settembre 2023 - 15:53
- PUBBLICITÀ LEGALE -
bari.aci.it"

La prima sconfitta in campionato ha generato polemiche e malumori nella tifoseria biancorossa. Il Bari prova a ripartire nel suo stadio per cercare di riconquistare i propri tifosi e darsi uno slancio in classifica. Per centrare questi obiettivi, i galletti dovranno superare l’ostacolo Como. La squadra lariana è reduce dalla prestigiosa vittoria di misura sulla Sampdoria e occupa il secondo posto in classifica in coabitazione con Venezia, Palermo e Modena. Bari – Como, gara valevole per l’ottava giornata del campionato di serie B  si giocherà domani, domenica 1 ottobre alle ore 16.15.

L’avversario – Il Como 1907, noto più semplicemente come Como, è una società calcistica italiana fondata nel 1907. La società lariana ha disputato 36 campionati di Serie B e 13 campionati nella massima divisione, l’ultimo dei quali nella stagione 2002-2003. Il suo miglior risultato di sempre fu il sesto posto ottenuto al termine della sua prima stagione in Serie A. La tradizione sportiva del principale sodalizio calcistico comense, la 28ª a livello nazionale secondo i criteri della FIGC, iniziò nel 1907 con la nascita del Como Foot-Ball Club. Quest’ultimo, dopo le fusioni con il Club studentesco Minerva nel 1911 e con l’Esperia nel 1926, divenne l’Associazione Calcio Comense, rinominata poi Associazione Sportiva Como nel 1936. Nel 1938, dalla fusione con l’A.S. Ardita di Rebbio, nacque la Sportiva Como, divenuta poi Associazione Calcio Como e infine Como Calcio S.p.A. nel 1970. Quest’ultima venne dichiarata fallita nel 2004 e ad essa subentrò la Calcio Como S.r.l., a sua volta dichiarata fallita nel 2016 e gestita in esercizio provvisorio fino al 2017, quando l’attività sportiva è stata rilevata all’asta dalla F.C. Como S.r.l.. Nell’estate 2017, a causa di alcune pendenze non onorate, la FIGC respinse la domanda di attribuzione del titolo sportivo della vecchia società fallita alla F.C. Como S.r.l., escludendo di conseguenza il Como dai campionati professionistici. La squadra è stata quindi rifondata con l’attuale denominazione, ripartendo dalla Serie D.

I precedenti tra Bari e Como sono 43 e il bilancio è ‘quasi’ in parità: sono infatti 15 le vittorie biancorosse, 14 i pareggi e 14 le affermazioni comasche. In terra di Puglia si sono disputati 22 incontri e i galletti hanno avuto la meglio in 12 occasioni, 7 sono stati i pareggi e 3 i successi lombardi. Contro il Como, tra le mura amiche, il Bari non ha mai vinto con più di tre gol di scarto. In due circostanze la gara è terminata 3-0. Accadde il 1 novembre 1970, quando i biancorossi si imposero per 3-0 grazie ad una doppietta di Busilacchi e un gol di Diomedi. Stesso risultato il 16 aprile 2016: eravamo in serie B e i galletti (allora allenati da Andrea Camplone) vinsero per 3-0 grazie alle reti di Puscas, Dezi e Rosina. Questa è stata anche l’ultima gara disputata dalle due formazioni al ‘San Nicola’. Le due formazioni si sono incontrate l’ultima volta nello scorso campionato. La gara terminò 2-2 grazie alle reti di Cheddira e Di Cesare per i galletti, Iannou e Cutrone per gli uomini allenati da mister Longo.

Doppi ex della sfida:  Cristian Stellini,Francesco Pedone, Stefano Gori, Gianluca Zambrotta, Eugenio Lamanna, Diego De Ascentis, Mauro Bressan, Emanuele Brioschi, Alessandro Micai, Carlo Gervasoni, Davide Olivare, Roberto Goretti, Paolo Annoni, Abdelkader Ghezzal , Gabriele Rolando, Pietro Parente, Claudio Sclosa,Giuseppe Greco, Nicola Caccia, Giacomo Libera, Martino Borghese, Luigi Sala, Aldo Serena, Luigi Anaclerio, Stefano Maccoppi, Claudio Correnti,Mattia Collauto,Carlo Sassarini, Antonio Lonardi, Osarimen Ebagua, Poerio Mascella, Davide Dionigi, Alessio Tendi, Robert Maah, Denis Godeas , Riccardo Allegrett, Maurizio Laureri, Aldo Santoni, Giovanni Terrani, Gianvito Geotti, Fabio Vignaroli, Adriano Montalto, Agostino De Nardi e Migjen Basha.

Allenatori che hanno guidato entrambe le compagini: Enrico Catuzzi, Eugenio Fascetti e Gianni Seghedoni.

I TECNICI – Nella conferenza stampa pre-match, in casa Bari, ha parlato il tecnico Michele Mignani: “La classifica non la guardavo gli anni scorsi quando eravamo in alto, non lo faccio neanche ora. Dobbiamo fare punti a prescindere dall’avversario. Il Como ha grandi valori in rosa e sta vivendo un buon momento. Noi siamo alla ricerca di una solidità di squadra per cercare di prendere meno gol e farne uno più degli avversari. Continuo a ripetere che è inutile fare paragoni con lo scorso anno: i gol arrivavano da Antenucci, Folorunsho e Cheddira che ora non ci sono più. In questo momento contano solo i punti. Neanche noi siamo soddisfatti dei punti che abbiamo in classifica che derivano da prestazioni altalenanti. I tifosi non sono contenti e hanno diritto d’esprimere il loro dissenso”.

Il mister biancorosso si è soffermato sulle dichiarazioni post gara di Valerio Di Cesare: “Non do peso a quello che succede fuori dallo stadio. Non seguo molto i social, perchè viene amplificato tutto in negativo. Non so a ‘cosa’ o a ‘chi’ si riferisse Valerio: con lui non ho parlato. Ci sono piazze dove non va mai bene nulla e piazze dove si crea subito la giusta alchimia. Ma Bari ha tifosi fantastici”.

Anche il tecnico del Como, Moreno Longo, ha parlato alla vigilia del match: “l Bari è una big del campionato, l’anno scorso fino a un minuto dalla fine era in serie A. Per battere i biancorossi dovremo fare  una grande prestazione e  fare nostra la gara. Siamo felici per la classifica, ma siamo solo  all’inizio di un percorso e dobbiamo rimanere equilibrati. La strada da percorrere è ancora lunga, andiamo avanti con fiducia e positività”.

 

PROBABILI FORMAZIONI:

BARI (4-3-1-2): Brenno, Dorval, Di Cesare, Vicari, Ricci,  Koutsoupias, Maiello, Benali, Aramu, Diaw, Nasti. All.: Mignani

 COMO (3-4-2-1): Semper, Curto, Odenthal, Barba, Cassandro, Bellemo, Kone, Ioannou, Verdi, Da Cunha, Cutrone. All.: Longo.

 Arbitrerà la gara il signor Giacomo Camplone della sezione di Pescara. Gli assistenti saranno Damiano Di Iorio della sezione di VCO e Mario Davide Arace della sezione di Lugo di Romagna.  Quarto ufficiale sarà Adolfo Baratta della sezione di Rossano, mentre al VAR ci sarà Gianluca Aureliano (Bologna), coadiuvato dall’ AVAR Rodolfo Di Vuolo (Castellammare di Stabia).

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

In arrivo la quattordicesima, ecco come...

La quattordicesima arriverà tra la seconda metà di giugno e l'inizio...
- 15 Giugno 2024

Clementino live a Bisceglie per la...

Venerdì 28 giugno, alle 21, sul water front di Bisceglie (nei...
- 15 Giugno 2024

L’export dei distretti agroalimentari a 27...

I dei distretti agroalimentari italiani chiudono il 2023 con quasi 27...
- 15 Giugno 2024

Tumore al polmone avanzato, una cura...

La terapia mirata con la molecolaosimertinib ha ridotto il rischio di...
- 15 Giugno 2024